I pianeti e la Luna salutano l’autunno nel cielo di settembre

Daranno il benvenuto all'equinozio del 22

Redazione ANSA

Un corteo di pianeti e la Luna salutano l'autunno nel cielo di settembre: Venere, Marte, Saturno e Giove, ben visibili, daranno il benvenuto all'equinozio del 22 che segna la fine dell'estate Un corteo di pianeti e la Luna salutano l'autunno nel cielo di settembre: Venere, Marte, Saturno e Giove, ben visibili, daranno il benvenuto all'equinozio del 22 che segna la fine dell'estate, mentre la Luna si celebra con il Moonwatch Party, in programma per il 26 settembre.

Il cielo di settembre, rileva l'Unione Astrofili Italiani (Uai), si apre con un corteo di pianeti: l'1 settembre, Venere raggiunge il massimo intervallo di visibilità mattutina, sorgendo ben 3 ore e 42 minuti prima del Sole. Aumenta la luminosità di Marte, che diventa osservabile per quasi tutta la notte.

A fine mese si può individuare a Est già nelle prime ore della notte, intorno alle 21, aggiungendosi a Saturno e Giove tra i pianeti osservabili in orario serale. I due pianeti giganti gassosi sono ancora ben visibili nella costellazione del Sagittario. L'11 settembre invece Nettuno sarà in opposizione.

Non sarà visibile a occhio nudo, ma è il periodo di migliore osservabilità per l'anno in corso e lo si potrà individuare anche con un piccolo telescopio, nella costellazione dell'Acquario. Daranno spettacolo anche le congiunzioni, come quella del 25 settembre, quando Giove, Saturno e la Luna saranno riuniti nella costellazione del Sagittario. Tra le varie costellazioni tipiche del periodo a cavallo tra l'Estate e l'Autunno, spiccheranno l'Ariete, i Pesci, Cassiopea, Perseo, Pegaso, Andromeda.

Il 22 settembre, rileva l'Unione Astrofili Italiani (Uai), finisce l'Estate 2020, con l'Equinozio d'Autunno, previsto alle ore 15:31. In questo periodo, la notte torna ad essere più lunga del giorno. Nel corso del mese infatti le giornate si accorceranno di circa 1 ora e 20 minuti.

Grande attesa, infine, per la notte della Luna del 26 settembre: numerose associazioni, spiega la Uai, hanno ripreso le attività pubbliche, naturalmente con tutte le limitazioni imposte dalle misure di prevenzione anti Covid-19, per offrire al pubblico l'opportunità di osservare la superficie lunare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA