Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

FdI, sinistre arcobaleno strumentalizzano Convenzione Istambul

'Ribadiamo impegno nella lotta alla violenza contro le donne'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 10 MAG - "Oggi a Strasburgo il Parlamento europeo ha deciso di dare il suo consenso alla ratifica da parte dell'Ue della Convenzione di Istanbul nell'ambito di materie quali istituzioni, amministrazione pubblica, cooperazione giudiziaria in materia penale, asilo e non respingimento. La delegazione di Fratelli d'Italia, nel ribadire il proprio impegno nella lotta alla violenza contro le donne, ha scelto di astenersi per una ragione di metodo e una di merito". Cosi in una nota il capodelegazione di Fratelli d'Italia- Ecr al Pe Carlo Fidanza e l'eurodeputato di FdI Vincenzo Sofo.

"Sul metodo, riteniamo problematico il fatto che per accelerare la ratifica della Convenzione da parte dell'Ue si sia deciso di procedere a maggioranza qualificata e non più all'unanimità. Un precedente pericoloso per future decisioni su nuovi accordi internazionali. Nel merito, con la nostra astensione abbiamo voluto ribadire la nostra preoccupazione sulle tematiche legate al gender. La Corte di Giustizia ha ben definito il perimetro dell'adesione alla Convenzione da parte dell'Ue: essa non può riguardare le materie che i Trattati attribuiscono alla competenza esclusiva degli Stati membri, come sappiamo essere l'educazione e il diritto di famiglia", prosegue la nota.

"Non esiste quindi alcuna possibilità che la Convenzione venga usata per imporre normative specifiche ai governi nazionali. Tuttavia vogliamo ancora una volta denunciare la costante strumentalizzazione della Convenzione da parte delle sinistre arcobaleno, che vorrebbero farne l'ennesimo cavallo di Troia per imporre l'agenda Lgbt, come accaduto con la risoluzione adottata a Strasburgo lo scorso febbraio. Chi lo fa è in realtà un nemico delle donne perché, come vediamo sempre più spesso laddove questa agenda è stata attuata in modo radicale, sono proprio le donne ad esserne le prime vittime", concludono gli eurodeputati. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: