Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nesci (FdI), da Metsola attenzione a porti del Mediterraneo

Con la presidente del Parlamento Ue 'dialogo costante'

Redazione ANSA CATANZARO

(ANSA) - CATANZARO, 18 OTT - "Ringrazio la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, per la disponibilità a prestare attenzione al problema relativo all'impatto della direttiva 'ETS marittimo' sui porti del Mediterraneo". Lo afferma, in una dichiarazione, l'europarlamentare Denis Nesci, di FdI-Ecr.
    "Ho evidenziato alla presidente Metsola - aggiunge Nesci - come sia necessario rinegoziare la direttiva, in quanto il suo effetto sarà dirompente sulle infrastrutture strategiche dell'intero bacino. In particolare, ho esposto la mia preoccupazione per il porto di Gioia Tauro, per il quale è di vitale importanza un intervento che scongiuri il depotenziamento dell'hub portuale più importante d'Italia e del sud Europa in termini di transhipment. Ho anche informato la Presidente del fatto che il porto calabrese ha un indotto occupazionale di oltre quattromila posti di lavoro, con una capacità di sviluppo notevole e con un retro porto che può consentire di sviluppare il territorio e attrarre investimenti".
    "L'auspicio - dice ancora l'europarlamentare - è che, anche attraverso una sinergia istituzionale con tutti gli altri Paesi del Mediterraneo, si possa trovare il modo di revisionare la direttiva già nella fase iniziale della sua applicazione, come previsto dalla stessa disposizione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: