Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ong, 'produttori Ue a rischio senza nuove norme CO2 per camion'

Studio T, l'industria perderebbe l'11% del mercato

Redazione ANSA BRUXELLES

(ANSA) - BRUXELLES, 27 SET - I produttori di camion europei potrebbero perdere fino all'11% del mercato Ue entro il 2035, a vantaggio dei competitori internazionali che stanno investendo con più determinazione sui mezzi pesanti a zero emissioni. E' uno dei possibili scenari, il peggiore per l'industria Ue, che emerge da uno studio della società di consulenza Boston Consulting Group per Transport & Environment.
    Secondo l'analisi, una quota di mercato pari a quella detenuta oggi da produttori europei, come Scania e Iveco, potrebbe finire nelle mani dei concorrenti come Tesla e BYD.
    Con la diminuzione dei prezzi, evidenzia lo studio, la domanda di camion a emissioni zero in Europa salirà fino a coprire il 55% delle vendite entro il 2030. E, mantenendo gli attuali standard di emissione di CO2, prosegue l'analisi, i produttori europei non riusciranno a soddisfare tale richiesta.
    Secondo T&E, i legislatori dell'Ue dovrebbero pertanto fissare obiettivi più ambiziosi per spingere le aziende a produrre più veicoli a emissioni zero. Lo studio viene presentato mentre le istituzioni europee stanno discutendo le nuove regole sugli standard di emissione dei mezzi pesanti.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: