Secondo l'Ue il discorso Putin è un segno di disperazione

'A lui interessa solo l'escalation, con conseguenze anche sui russi'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "È una prova ulteriore che Putin non è interessato alla pace ma ad una escalation. I suoi annunci sono anche un chiaro segnale che lui è interessato solo a continuare questa guerra distruttiva, è un segnale chiaro di disperazione" ed è qualcosa "che avrà conseguenze negative anche sulla popolazione russa".

Lo ha sottolineato il portavoce del Servizio di Azione Esterna Ue Peter Stano commentando, nel briefing quotidiano a Bruxelles, il discorso di Vladimir Putin. "Lui non ha deciso di attaccare solo l'Ucraina ma l'intera comunità internazionale", ha aggiunto.

Sempre nel corso del briefing, a una domanda sul rischio di proliferazione di partiti pro-Russia con le prossime elezioni in alcuni Paesi europei, il portavoce della Commissione Ue Eric Mamer, ha risposto: "L'Ue è un'Unione di Stati democratici e gli Stati membri, nel pieno rispetto dei valori scritti nei Trattati, sono incaricati di organizzare la propria vita democratica. La Commissione non interverrà mai nella loro vita democratica. Ma noi faremo tutto ciò che possiamo per dare un'informazione corretta ai cittadini europei, sulle sfide che stiamo affrontando in questa situazione in conseguenza dell'invasione russa".

"Non riconosceremo mai i risultati dei cosiddetti referendum organizzati nei territori occupati illegalmente e brutalmente dalla Russia. Ogni tentativo di cambiare i confini internazionalmente riconosciuti dell'Ucraina va contro la Carta delle Nazioni Unite", ha aggiunto Mamer.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: