Colloquio Johansson-al Koni su migranti e centri detenzione in Libia

Ue impegnata a dare sostegno nella gestione delle frontiere

Redazione ANSA

BRUXELLES - La gestione delle rotte migratorie, e la situazione nei centri di detenzione in Libia sono state al centro del colloquio tra la commissaria europea agli Affari interni, Ylva Johansson, ed il vicepresidente del Consiglio presidenziale della Libia, Moussa al-Koni. Lo scrive la stessa Johannson su Twitter, definendo l'incontro "aperto" e "costruttivo". "La migrazione dovrebbe essere gestita in modo congiunto lungo le rotte, inclusa quella del Sahel - scrive la commissaria -. L'Ue è impegnata a sostenere la Libia nella gestione delle frontiere, Sud e Nord". "Abbiamo discusso della situazione nei centri di detenzione e della necessità di trasferire bambini, donne e le persone più vulnerabili", indica inoltre Johansson.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: