Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'Eurocamera punta a rafforzare l'attuazione delle norme sulla privacy

L'Eurocamera punta a rafforzare l'attuazione delle norme sulla privacy

Primo via libera a procedure armonizzate e cooperazione tra i 27

15 febbraio 2024, 19:42

Redazione ANSA

ANSACheck

L 'Eurocamera punta a rafforzare l 'attuazione delle norme sulla privacy - RIPRODUZIONE RISERVATA

Procedure più rigide e armonizzate per l'applicazione del regolamento generale sulla protezione dei dati (Gdpr) in Ue. È la posizione adottata dalla commissione Libertà civili del Parlamento europeo che ha approvato - con 32 voti a favore, 24 contrari e 4 astensione - il testo sulla proposta presentata nel 2023 dalla Commissione europea per facilitare la cooperazione tra le autorità nazionali per la protezione dei dati nella risoluzione delle controversie, in particolare in casi di spicco come le indagini su Meta, Amazon e TikTok.

Il testo adottato dagli eurodeputati stabilisce norme comuni per il trattamento dei reclami e per i diritti delle parti coinvolte, ad esempio il diritto di essere ascoltati e di accesso agli atti. I deputati sottolineano che "le parti hanno diritto a un trattamento paritario e imparziale, indipendentemente da dove sia stata presentata la denuncia". Gli europarlamentari chiedono di fissare scadenze specifiche per le autorità di regolamentazione per gestire i reclami, compresi i casi transfrontalieri complessi, e puntano a dare più potere ai ricorrenti come gli attivisti della privacy e i gruppi di consumatori.

Le modifiche introdotte nella commissione parlamentare, promosse dal deputato leader dei Verdi tedeschi Sergey Lagodinsky, sono stata ampiamente criticata dalle lobby del tech, che le vedono come un cambiamento drastico al Gdpr che minerebbe i diritti fondamentali delle aziende sotto inchiesta. Il testo dovrà ora essere approvato dalla plenaria del Parlamento europeo, mentre i governi stanno ancora negoziando la loro posizione. Successivamente prenderanno il via le trattative tra le istituzioni Ue per arrivare all'accordo finale.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

In collaborazione con

O utilizza

Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto.

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.