Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'azienda emiratina Snoc punta alle emissioni zero entro il 2032

Unica fornitrice di gas, sta valutando progetti a idrogeno verde

11 dicembre 2023, 10:30

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA
(ANSAmed) - ROMA, 11 DIC - Sharjah National Oil Corporation (Snoc), l'unico fornitore di gas dell'emirato, sta esplorando progetti di idrogeno verde e di cattura dell'anidride carbonica nell'ambito degli sforzi per raggiungere emissioni zero entro il 2032. E' quanto ha affermato l'amministratore delegato.

L'azienda, che si appresta a sviluppare il più grande impianto solare nell'emirato di Sharjah, sta valutando i "prossimi passi" che potrebbero includere la 'cattura' dell'anidride carbonica e l'elettrificazione di alcune operazioni per favorire il passaggio alle energie rinnovabili, ha detto Hatem Al Mosa, scrive il quotidiano emiratino The National. La Snoc, istituita nel 2010, è incaricata dell'esplorazione, produzione, funzionamento e manutenzione delle risorse energetiche di Sharjah.

Ad ottobre, la società e l'Emerge Company, la joint venture tra il gruppo francese Edf e Masdar, hanno firmato un accordo per la costruzione della più grande centrale solare dell'emirato. L'impianto, che dovrebbe essere operativo entro la fine del 2024, avrà una capacità di 60 megawatt. L'azienda ha collegato il progetto alla rete per esportare l'energia in eccesso all'Autorità per l'elettricità, l'acqua e il gas di Sharjah (Sewa), ottenendo al contempo energia dall'ente pubblico durante la notte.

"Ci rende rinnovabili al 100% per quanto riguarda l'energia, ma non... a emissioni zero, perché la maggior parte delle nostre emissioni proviene dalle turbine a gas, dai riscaldatori e da altre fonti", spiega Al Mosa.

Il gas naturale continuerà ad essere la componente principale della produzione di energia elettrica a Sharjah e negli Emirati fino al 2050, ha aggiunto Al Mosa. (ANSAmed).

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

Ultima ora Mondo

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it L'azienda emiratina Snoc punta alle emissioni zero entro il 2032 - Ambiente - Ansa.it
404

Pagina non trovata

Le cause principali per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono le seguenti:

  • un URL digitato erroneamente
  • un segnalibro obsoleto
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca
  • un link interno interrotto non rilevato dal webmaster.

Se riscontri il problema, ti invitiamo a contattarci per segnalarlo.

Grazie.