Un'alga per depurare il lago di Massaciuccoli

Ente bonifica Toscana Nord progetta impianto fitodepurazione

Redazione ANSA VIAREGGIO (LUCCA)
(ANSA) - VIAREGGIO (LUCCA), 12 LUG - Un piccolo impianto di fitodepurazione che utilizza alghe unicellulari al posto di piante e alberi, per la salute del lago di Massacciuccoli, in provincia di Lucca. E' il progetto del Consorzio di bonifica 1 Toscana Nord, in attesa dello stanziamento di 100.000 euro da parte della Regione Toscana per la linea di finanziamento del Pit Pianura Pisana. L'impianto, già nella fase di progetto esecutivo, sarà collocato nella bonifica di Massaciuccoli nei pressi dell'impianto idrovoro.

La sperimentazione sugli impianti di fitodepurazione, spiega una nota, "è ben conosciuta al Consorzio, che dal 2013 gestisce con la supervisione della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa l'impianto di S.Niccolò, i cui risultati positivi hanno meritato un finanziamento di 2.500.000 euro per il prossimo ampliamento".

La differenza con quello che sarò realizzato per Massaciuccoli, con la collaborazione dell'Università di Pisa, è che avrà "una tecnica particolare di fitodepurazione, che utilizza alghe unicellulari al posto di piante e alberi - spiega il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi -. Una nuova metodologia già sperimentata a Siena, con risultati che ci auguriamo siano gli stessi che già conosciamo in termini di abbattimento delle sostanze inquinanti delle acque che arrivano al lago".

In particolare la fitodepurazione delle acque verrà fatta dall'alga spirulina, organismo unicellulare, che sarà coltivata all'interno di una piccola serra. L'alga sarà in grado di assorbire e trattenere nitrati e fosfati contenuti nelle acque del bacino del lago e l'acqua trattata con questo processo naturale giungerà quindi depurata al Lago.

Un sistema che cambierà in meglio la qualità dell'acqua che si immette nel lago di Massaciuccoli, favorendo un processo di miglioramento ambientale di tutto lo specchio palustre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA