DS alza velo su DS9 E-Tense e Aero Sport Lounge concept

Al loro fianco SM, vettura iconica Gran Turismo

Redazione ANSA ROMA

Il Geneva International Motor Show di quest'anno avrebbe dovuto ospitare due novità per DS Automobiles, l'unico marchio del gruppo PSA che aveva annunciato la sua presenza al salone elvetico. La prima, DS 9 E-Tense, è una berlina di lusso, incentrata su stile, eleganza e tecnologia a bordo di assoluta avanguardia. Con un design slanciato, grazie ai suoi 4,93 m di lunghezza e 1,85 m di larghezza, e sviluppata sulla piattaforma EMP2, DS 9 E-Tense mostra un frontale con calandra DS Wings e griglia a effetto diamante tridimensionale, che donano carattere forte e deciso alla nuova arrivata. La berlina premium di DS Automobiles è spinta da una motorizzazione ibrida plug-in da 225 cv. L'unità elettrica, abbinata al cambio automatico a otto rapporti, raggiunge una potenza massima di 80 kW e 320 Nm di coppia, e permette di viaggiare a zero emissioni fino a 135 km/h, con una autonomia tra i 40 e i 50 km. All'interno, l'abitacolo è caratterizzato da ampie superfici rivestite in pelle Nappa e comode sedute, anche per i sedili posteriori DS Lounge ventilati, riscaldati e con funzione massaggio. Ricca la dotazione di sistemi di sicurezza, con guida semi autonoma di secondo livello, DS Night Vision e Driver Attention Monitoring.

La seconda novità è un concept: si tratta di Aero Sport Lounge, prototipo lussuoso dall'ambiente tecnologico e raffinato, in cui gli schermi lasciano il posto a materiali nobili. Due ampi visori posti di fronte ai passeggeri creano un'atmosfera proiettata nel futuro, mentre la parte inferiore, rivestita in raso di cotone, proietta le informazioni al guidatore. Nell'abitacolo, il viaggio nel lusso continua grazie ai nuovi sedili realizzati con la tecnica dell'intarsio di paglia. Spinto da un motore elettrico da 500 kW collegato a una batteria di nuova generazione da 110 kWh, il concept Aero Sport Lounge offre 680 cv di potenza e garantisce un'autonomia superiore ai 650 km. Inoltre grazie all'esperienza sviluppata in Formula E, il concept regala performance da vera sportiva, con un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 2,8 secondi.

Al loro fianco la SM, vettura iconica nel mondo del Gran Turismo che era stata presentata 50 anni fa proprio al Salone di Ginevra. La sportiva del brand francese, disegnata da Robert Opron, erede e allievo di Flaminio Bertoni, raccoglieva classe ed eleganza delle DS che l'avevano preceduta e le univa alla sportività di un motore progettato e prodotto dall'italiana Maserati.

Lo stand virtuale di DS ospita, accanto alle novità, i due modelli-simbolo della strategia di elettrificazione del marchio: la DS 3 Crossback E-Tense, 100% elettrica e DS 7 Crossback E-Tense 4X4, ibrida plug-in. Primo B-suv premium a emissioni zero, DS 3 Crossback E-Tense garantisce prestazioni al top ed efficienza grazie al motore elettrico da 100 kW abbinato a una batteria agli ioni di litio da 50 kWh per un'autonomia complessiva di 320 km. DS 7 Crossback E-Tense 4X4 con la motorizzazione da 300 cv, 520 Nm di coppia e una trazione integrale intelligente, rappresenta il perfetto equilibrio tra prestazioni e mobilità sostenibile. La batteria da 13,2 kWh infatti permette un'autonomia in modalità 'Zero emissioni' di 58 km e soli 34 grammi di CO2 al chilometro nel ciclo combinato, quando DS 7 Crossback E-Tense viene utilizzata in modalità ibrida.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie