Recovery: Legambiente, servono più risorse a mobilità urbana

Piano per destinare 23 miliardi del Pnrr

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 13 GEN - Legambiente, Fondazione Guccione, Vivinstrada e Kyoto Club hanno presentato oggi una proposta di utilizzo per la mobilità in città di 23 miliardi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Quattro gli assi prioritari: riqualificare le città verso la mobilità dolce; potenziare il trasporto ferroviario regionale, il trasporto pubblico locale e la sharing mobility; affidare la delega in materia a un sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri; predisporre un piano per la comunicazione e la formazione.

"Con il programma di investimenti che l'Italia deve presentare alla Commissione europea nell'ambito del Next Generation EU - scrive Legambiente in un comunicato -, si può e si deve cominciare una trasformazione della mobilità urbana.

Pianificando azioni e risorse certe sul trasporto pubblico locale, su quello condiviso a basso impatto ambientale, su isole pedonali e ciclabilità diffusa, oltre a una politica di moderazione della velocità e della riduzione dell'uso dello spazio pubblico da parte dei veicoli privati, anche in sosta. Un fronte su cui l'Italia è in grave ritardo".

Per Legambiente, "l'ultima bozza del PNRR sembra dimenticare" la mobilità urbana, "mettendo ingenti risorse sui trasporti, ma sbilanciando gli investimenti sulle grandi opere extra urbane e sull'alta velocità, mentre serve un deciso impulso verso le reti di mobilità urbana e verso la sicurezza stradale in città".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie