Elettricità: Gme,in 2020 prezzo ai minimi,ripresa a dicembre

Nell'anno calo del 25,6% rispetto al 2019

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Minimi storici nel 2020 per il prezzo dell'elettricità in Borsa. Lo scorso anno il Pun, il prezzo di acquisto dell'energia sul Mercato del Giorno Prima (MGP), è sceso al minimo storico di 38,92 euro a MWh, in riduzione del 25,6% sul 2019. E' il dato fornito dal Gestore dei mercati energetici nella newsletter mensile di gennaio, aggiornata con i dati dell'intero 2020.

"Nell'anno dell'emergenza sanitaria legata al Covid19, - si legge - la dinamica del Pun, analoga a quella registrata dalle quotazioni delle principali Borse elettriche europee, riflette un prezzo del gas mai così basso, una domanda ai minimi storici e un buon livello di offerta rinnovabile", inferiore solo al massimo del 2014. Il prezzo ha registrato la contrazione maggiore tra aprile e maggio (-30 euro a MWh), mesi sui quali hanno pesato con maggior forza sulla domanda gli effetti delle misure restrittive imposte a gran parte delle attività produttive.

In calo sono risultati nel corso dell'anno anche gli scambi sul MGP, scesi a 280,2 TWh (-5,5%), mentre è salita ai massimi storici la liquidità del mercato (74,9%), per effetto di una maggior tenuta dei volumi di Borsa rispetto a quelli provenienti da contrattazioni bilaterali. Mai così bassi anche tutti i prezzi di vendita, a 38/40 euro a MWh nelle zone peninsulari e in Sardegna e poco sopra i 46 euro a MWh in Sicilia.

All'interno di questo scenario segnali di ripresa si sono osservati a dicembre, quando il prezzo è tornato ad essere superiore all'anno precedente, in un contesto caratterizzato da una forte contrazione dell'offerta rinnovabile, domanda al primo lieve aumento da oltre un anno e prezzo del gas ai massimi da giugno 2019. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie