Castel Gandolfo

Lazio

A poca distanza da Roma, situato nell’area dei Castelli Romani e affacciato sul Lago Albano, sorge Castel Gandolfo, uno dei “Borghi più belli d’Italia”. 

Il borgo deve la sua notorietà alla presenza delle numerose residenze estive dei Papi, le cosiddette Ville Pontificie, che si trovano nel suo territorio.

Il Palazzo Pontificio, o Palazzo Apostolico, fu progettato da Carlo Maderno ed eretto nel 1600 sulle rovine di un antico castello feudale per volere di Papa Urbano VIII; al suo interno è presente anche una cappella privata. L’edificio oggi fa parte dei Musei Vaticani ed è accessibile a tutti in quanto è stato trasformato in un Museo a tutti gli effetti. 

Villa Barberini, Villa Cybo ed i Giardini Pontifici formano il complesso denominato Ville Pontificie, proprietà della Santa Sede. La prima fu edificata dal nipote di Papa Urbano VIII, Matteo Barberini; mentre la seconda fu costruita dal Cardinale Camillo Cybo sotto il papato di Clemente XIV. I Giardini sono invece la parte più antica del complesso, progettati all’epoca di Papa Urbano VIII; un luogo dove natura ed archeologia si incontrano: al suo interno sono infatti presenti un osservatorio astronomico ed un Antiquarium che ospita i resti della Villa di Domiziano.

Tra gli altri edifici civili ricordiamo Palazzo Cybo, Villa Santa Caterina, Villa Chigi e Villa Torlonia.

Tra le architetture religiose più importanti c’è sicuramente la Collegiata Pontificia di San Tommaso da Villanova, situata nella piazza principale del centro storico di Castel Gandolfo e realizzata dall’architetto Gian Lorenzo Bernini nel Seicento per volere di Papa Alessandro VII. 

Papa Paolo V ha invece fatto costruire due Chiese, una è la Chiesa di Santa Maria Assunta, l'altra è la Chiesa della Madonna del Lago; quest’ultima si trova in una contesto naturalistico davvero unico: sulle rive del Lago Albano.

I suggeriti di ANSA ViaggiArt


Modifica consenso Cookie