/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Assessore Guichardaz, ddl per estendere bonus docenti ai precari

Assessore Guichardaz, ddl per estendere bonus docenti ai precari

Restano, spero che la nuova legge correggerrà le anomalie

AOSTA, 28 settembre 2023, 17:57

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Parallelamente all'azione intrapresa per sanare gli anni pregressi, l'amministrazione sta lavorando a un disegno di legge per intervenire sulla legge regionale 18/2016, per estendere il bonus di 500 euro anche ai docenti assunti con contratto a tempo determinato a partire dall'anno scolastico 2023-2024". Lo ha detto in aula l'assessore al Sistema educativo, Jean-Pierre Guichardaz, rispondendo a una interpellanza di Claudio Restano (gruppo Misto) sul bonus per la formazione dei docenti a tempo determinato.
    Secondo Restano "l'articolo 55 della legge regionale 12/2023 che disciplina il riconoscimento del bonus, crea una irragionevole disparità di trattamento tra chi ha fatto ricorso contro l'amministrazione scolastica regionale per vedersi riconoscere il bonus e chi no, creando una futura pregiudiziale per tutti i docenti precari. Infatti, l'articolo subordina la concessione del beneficio alla rinuncia di proseguire per le vie legali".
    "Anche - ha aggiunto Guichardaz - a livello nazionale, con il decreto Salva-infrazioni è stata estesa, per l'anno scolastico 2023-2024, la platea di beneficiari della Carta docente ai docenti a tempo determinato, ma solo a quelli con contratto di supplenza annuale al 31 agosto. Ad oggi i ricorrenti non hanno aderito alla proposta. Tuttavia, alcuni di loro hanno contattato per le vie brevi gli uffici per chiedere informazioni e, allo stato attuale, non si ravvisa la necessità di modificare l'articolo 55. La Regione ha adottato una soluzione a beneficio di docenti precari che si può definire unica in Italia perché salda il dovuto del passato e apre a una corresponsione per il futuro: una misura equa che riconosce ai precari assunti con contratto annuale, lo stesso valore e la stessa dignità di tutti gli altri insegnanti, valorizzando economicamente la loro attività di formazione, fondamentale per il mantenimento di un alto livello professionale".
    "Apprendiamo ora - ha replicato Restano - della volontà del governo di realizzare una nuova legge in materia e sarebbe stato opportuno portare a conoscenza la cittadinanza e i consiglieri di questa decisione. L'articolo 55, così come formulato oggi, subordina il riconoscimento del bonus alla rinuncia all'azione legale. Sappiamo che le cause già concluse hanno dato sempre ragione ai ricorrenti, riconoscendo loro anche il diritto al pagamento delle spese legali che si aggirano intorno ai 2mila euro. Difficilmente una persona vorrà rinunciare a percepire questa somma a fronte della corresponsione dei 500 euro di bonus. Questo, inoltre crea un trattamento disparitario rispetto a chi, invece ha già concluso l'iter giudiziario. La richiesta alla rinuncia ad eventuali impugnazioni future, mi sembra poi una pretesa impossibile. Resto in attesa del disegno di legge annunciato, che spero correggerà le anomalie".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza