/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Seconda Commissione esamina norme su cerca tartufi

Seconda Commissione esamina norme su cerca tartufi

La seconda Commissione dell'Assemblea, presieduta da Valerio Mancini, si è occupata dell'iniziativa legislativa promossa dai consiglieri Manuela Puletti (prima firmataria) e dallo stesso presidente Mancini concernente le 'Modificazioni al Testo unico in ma...

PERUGIA, 06 giugno 2023, 18:31

Redazione ANSA

ANSACheck

(ANSA) - PERUGIA, 06 GIU - La seconda Commissione dell'Assemblea, presieduta da Valerio Mancini, si è occupata dell'iniziativa legislativa promossa dai consiglieri Manuela Puletti (prima firmataria) e dallo stesso presidente Mancini concernente le 'Modificazioni al Testo unico in materia di agricoltura (legge regionale 12/2015) che interessano l'ambito tartuficolo', per la quale erano previsti approfondimenti e voto su alcuni "importanti e sostanziali" emendamenti promossi dagli stessi presentatori dell'atto ed altri sottoscritti congiuntamente dai consiglieri Andrea Fora (Patto civico), Vincenzo Bianconi (Misto) e Thomas De Luca (M5s).
    Partecipando, in videoconferenza, alla riunione, l'assessore regionale all'Agricoltura, Roberto Morroni ha chiesto però - riferisce Palazzo Cesaroni -un maggiore approfondimento dell'atto definendo la materia "complessa e delicata". "Ci sono aspetti - ha detto - che richiedono la ricerca di un maggiore equilibrio tra la libera cerca ed i proprietari delle tartufaie controllate. È opportuno avviare con i proponenti della legge e con la Commissione un'attenta lettura del testo che conduca in poche settimane ad un esito condiviso per una linea di equilibrio tra interessi al momento contrapposti".
    Il presidente Mancini ha tenuto a sottolineare come il documento sia ormai da tempo all'attenzione della Commissione e che l'iter ha visto la messa in atto di tutti i percorsi previsti a partire da quelli partecipativi e quindi dalle audizioni. "Si tratta indubbiamente di una materia delicata - ha detto -, ma nella stesura del testo abbiamo fatto riferimento ad altre leggi regionali, come quella delle Marche e del Piemonte.
    Ci siamo anche ispirati ad una proposta di legge giacente in Senato e su questo abbiamo chiesto da tempo interlocuzioni alla Giunta ed eventuali emendamenti ad oggi non pervenuti".
    Puletti ha ricordato che "proprio questa mattina è stato ripresentato in Senato, dopo averlo fatto anche nella precedente legislatura, un analogo disegno di legge dal quale abbiamo preso spunto". "Siamo sempre stati aperti - ha proseguito - ad eventuali proposte della Giunta regionale utili a coniugare le varie realtà ed esigenze del mondo tartufigeno. E seppure ad oggi non sono arrivate è comunque auspicabile una condivisione della legge con l'Esecutivo per una soluzione ottimale della problematica".
    In linea con Puletti anche Stefano Pastorelli (Lega) per il quale "l'obiettivo primario è trovare il giusto equilibrio tra la libera cerca ed i proprietari delle tartufaie controllate".
    "Bene un confronto con l'Esecutivo, ma che sia immediato e produca una adeguata e concreta sintesi" ha detto.
    Per Fora è "auspicabile attendere la stesura della normativa nazionale su cui interviene questa iniziativa regionale perché potrebbe rispecchiare quanto proposto". "Essendo quindi previsto un iter parlamentare che regolamenterà la materia - ha aggiunto -, una volta approvata una legge nazionale, potrebbe portarci poi ad adeguare a posteriori la nostra normativa. Con i nostri emendamenti chiedevamo l'abolizione complessiva della proposta di legge perché interviene soltanto sulle esigenze dei tartufai".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza