Umbria

"Emergenza Covid ha accelerato transizione telemedicina"

Convegno a Foligno

(ANSA) - PERUGIA, 18 SET - "L'emergenza Covid ha accelerato la transizione della telemedicina che consente una integrazione ospedale-territorio senza precedenti": a dirlo all'ANSA è stato il neurologo del "San Giovanni Battista" di Foligno, Francesco Corea. L'ha fatto sabato mattina nella Sala Grande di Palazzo Trinci, nel corso del convegno "La telemedicina in neurologia e riabilitazione".
    I lavori, aperti dal saluto del vicesindaco Riccardo Meloni e promossi con il patrocinio del Comune di Foligno, sono stati l'occasione per far incontrare specialisti, neurologi, fisiatri ospedalieri e medici di medicina generale. "Un'occasione per discutere di telemedicina partendo dalle esperienze concrete", ha sottolineato Corea. Al convegno, tra gli altri, ha partecipato anche Mauro Zampolini, direttore del dipartimento di riabilitazione Usl Umbria 2, da anni impegnato, con Corea, nell'attività di implementazione della telemedicina nell'ambito della sclerosi multipla ed epilessia. "Da anni nel nosocomio folignate si portano avanti queste pratiche con l'impegno della direzione della Usl ed il supporto ai numerosi progetti con l'aiuto della Fondazione Cassa di risparmio di Foligno e l'Università di Perugia", ha spiegato il neurologo.
    Tra gli interventi, da registrare quelli dei medici di medicina generale Alessandro Pocciati e Maria Laura Luchetta con l'analisi di casi clinici. I lavori, introdotti dal dott.
    Massimiliano Bucari, sono poi proseguiti con i medici riabilitatosi di Trevi, Silvano Baratta e Silvia Ciotti. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie