Umbria

Procura generale Perugia impugna assoluzione per spaccio

"Modalità escludono che droga fosse detenuta per uso personale"

(ANSA) - PERUGIA, 30 LUG - La procura generale di Perugia, guidata da Sergio Sottani, ha impugnato la sentenza del tribunale del capoluogo umbro che, nel giugno scorso, ha assolto un uomo di 43 anni, eugubino, dall'accusa di detenzione a fini di spaccio di oltre 15 grammi di eroina, dai quali era possibile ottenere 236 dosi. Secondo la procura generale, "la sentenza di assoluzione va riformata e, per l'effetto, disposta la condanna dell'imputato in quanto le modalità di detenzione della sostanza stupefacente escludono che la stessa fosse detenuta per uso personale". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie