Umbria
  • Sindaco Città Castello scrive a Mattarella per 'nonna Lisa'

Sindaco Città Castello scrive a Mattarella per 'nonna Lisa'

Bacchetta lo ringrazia per telefonata a figlia dopo funerali

(ANSA) - CITTÀ DI CASTELLO (PERUGIA), 21 GIU - "Gentilissimo signor presidente, l'emozione suscitata dalla sua conversazione telefonica con la signora Anna Ercolani, figlia di Luisa Zappitelli in occasione dell'ultimo saluto dato alla nostra concittadina si è subito estesa, con partecipazione e condivisione che non hanno eguali, a tutta la comunità tifernate. Sono in dovere di un ringraziamento, a nome di tutta la città, per il Suo gesto, ma mi rendo conto di come le mie parole siano impari rispetto al grande entusiasmo che è seguito al suo gesto di vicinanza alla famiglia di 'nonna Lisa'": si apre così la lettera di ringraziamento che il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta ha inviato al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a seguito del suo intervento telefonico.
    "Il presidente della Repubblica - ha scritto Bacchetta - che porge le sue condoglianze alla famiglia di un'ultracentenaria di rilievo come pure è stata 'nonna Lisa' mette in comunicazione, con questo gesto, l'intero Paese e una famiglia di una parte d'Italia, il più ampio orizzonte patrio e il più elementare raggruppamento familiare su cui si basa l'intera Nazione. Si tratta di un atto di affetto e di devozione che dimostra, oltretutto, quanto la figura della nostra concittadina sia stata capace di rappresentare ai suoi occhi e di far sentire al suo cuore la vicinanza di tutto un popolo alla suprema carica dello Stato, non in termini retorici ma di viva partecipazione popolare dettata - conclude il sindaco tifernate - dalle tradizioni e orientata ad elevare il futuro su quelle belle tradizioni". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie