• Mons. Boccardo, serve riflessione seria su percorso sacerdozio

Mons. Boccardo, serve riflessione seria su percorso sacerdozio

Presidente Ceu commenta addio di due parroci Città di Castello

(ANSA) - PERUGIA, 12 MAG - "Nel pieno rispetto delle scelte personali, che generano sofferenza nei diretti interessati e nelle rispettive diocesi, serve una riflessione seria e approfondita sul percorso formativo che porta al sacerdozio": a dirlo all'ANSA è mons. Renato Boccardo, presidente della Conferenza episcopale umbra, commentando la notizia dei due parroci della diocesi di Città di Castello che hanno deciso di rinunciare all'esercizio del ministero sacerdotale. Due addii che si vanno a sommare, a distanza di poche settimane, a quello del parroco di Massa Martana.
    "Alla luce di queste decisioni - aggiunge l'arcivescovo - dobbiamo approfondire anche il ruolo, importante e fondamentale, che i seminari hanno, appunto, nel percorso vocazionale". "È bene ricordare che il celibato è un orientamento 'altro' che si dà alla propria vita e quindi anche alla propria affettività e sessualità e lo si può vivere in pienezza e con il cuore colmo di gioia solo rispondendo pienamente alla chiamata del Signore", spiega il presidente della Ceu.
    Le scelte di questi sacerdoti "vanno accompagnate con la preghiera", conclude mons. Boccardo, che sottolinea: "Questo è certamente un momento di prova per le Chiese locali". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie