In Umbria tornano lavoratori stagionali

Con volo charter da Casablanca, prima quarantena poi al lavoro

(ANSA) - PERUGIA, 02 LUG - Sono arrivati all'aeroporto di Perugia con un volo da Casablanca i primi lavoratori stagionali provenienti dal Marocco dopo la riapertura delle frontiere.
    Saranno impegnati in agricoltura (soprattutto per la coltivazione del tabacco e nell'ortofrutticolo) nella media e alta valle del Tevere umbra. Operai specializzati, una quarantina sbarcati da un charter che poi ha proseguito verso il nord Italia, che assicureranno la raccolta dei prodotti dell'Umbria messa in difficoltà dalla mancanza di manodopera.
    Un'iniziativa organizzata dalla Coldiretti regionale - in aeroporto il presidente regionale Albano Agabiti - che oltre ad andare incontro alle esigenze degli imprenditori locali, sarà utile anche ad altre aziende agricole del centro-nord Italia.
    All'interno dello scalo i lavoratori hanno seguito tutte le procedure previste per lo sbarco, durate più di un'ora.
    Mascherine sul volto e bagagli al seguito si sono diretti alla spicciolata verso i pulmini e le auto che li attendevano all'esterno dell'aeroporto.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie