Rettrice Stranieri, ora dovere ripartire

"Per gli studenti e il territorio" sottolinea Grego Bolli

(ANSA) - PERUGIA, 18 GIU - L'Università per Stranieri di Perugia "ha il dovere di ripartire", per "i suoi studenti e nei confronti del territorio". Lo ha detto la rettrice dell'ateneo perugino, Giuliana Grego Bolli parlando con l'ANSA. "La situazione - ha aggiunto - ancora è di incertezza a livello direi internazionale. L'Umbria , in fondo, anche nel corso della pandemia, nei mesi più duri, è stata abbastanza una isola felice".
    Per la rettrice "è comunque difficile poter dire oggi cosa troveremo a settembre e poi nell'autunno". "Detto questo - ha proseguito - le università rappresentano un elemento, una occasione, importante di ripartenza, anche per il territorio.
    Per cui il messaggio che noi vogliamo lanciare è: noi ripartiamo" .
    "Studiare la lingua e la cultura italiana a distanza in un momento di emergenza - ha detto Grego Bolli - si può e soprattutto si deve, se si è costretti, ma la vera missione dell'Università per Stranieri si realizza nella presenza, nel contatto dello studente straniero con l'Italia, non solo con la sua lingua ma con la sua cultura e, nel caso dell'Umbria e dell'Università per Stranieri di Perugia nel contatto con questo meraviglioso territorio nel quale noi abbiamo la fortuna di vivere, ricco di enormi ricchezze culturali ed artistiche".
    (ANSA).
   

"Io credo che l'Università nel suo complesso, l'intero sistema universitario italiano, abbia retto e reagito bene e in tempi rapidi" all'emergenza coronavirus. Lo ha sottolineato la rettrice dell'Università per Stranieri di Perugia, Giuliana Grego Bolli. "Le applicazioni che sono state usate hanno credo tutte consentito, almeno per la gran parte delle lezioni - ha sottolineato la rettrice con l'ANSA - una interazione tra studente e docente che ritengo sia estremamente importante. Indubbiamente il fatto che l'Università per Stranieri sia di ambito umanistico è chiaro che ci ha aiutato. Quanti studenti stranieri, parlo dei corsi lingua e cultura italiana del nostro Ateneo ma in parte il discorso vale anche per i corsi di laurea, saranno presenti a settembre e poi successivamente nei mesi seguenti non lo possiamo dire. Ma quello che sappiamo - ha concluso Grego Bolli - è che dobbiamo ripartire e dobbiamo dire che l'Università riparte".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie