Toscana

Concorso tra band per far conoscere l'Ue

E' European Social Sound4U,iscrizioni dal 29 giugno al 30 luglio

Redazione ANSA FIRENZE

Un concorso per band emergenti under 35 per ampliare tra i giovani la visibilità e il ruolo dell'Unione Europea, la sua cultura e i suoi valori e far comprendere così i vantaggi e l'utilità delle politiche europee.  E' European Social Sound4U, talent scouting - che ha ottenuto una menzione speciale ai premi Regiostars 2016 della Commissione europea come pratica innovativa di comunicazione - al quale ha aderito anche la Regione Toscana insieme a Basilicata, Sicilia e Umbria, che lo ha inaugurato nel 2015. Iscrizioni (a numero chiuso) dal 29 giugno al 30 luglio 2019: 80 quelle previste per la Toscana, 16 poi gli artisti o gruppi che saranno selezionati per il concorso da una giuria nazionale. Il premio in palio di 10.000 euro finanzierà la produzione di un progetto artistico legato all'evoluzione musicale e professionale della band vincitrice.

Il bando è scaricabile all'indirizzo www.europeansocialsound.it.

Il concorso si svolge in serate di eliminazioni regionali (semifinali), una finale in ciascun territorio regionale che partecipa al contest e una finalissima nazionale il 14 dicembre prossimo a Matera. In Toscana previste a ottobre due eliminatorie e una finale regionale: due i gruppi che saranno scelti per finale di Matera. Possono candidarsi band provenienti da tutta Italia, ma ogni regione riserva il 50% delle candidature a gruppi del proprio territorio.

"Nelle pause dei cambi di palco tra le band - spiega Monica Barni, vicepresidente e assessore alla cultura della Toscana - la Regione proporrà delle pillole informative per far conoscere i numerosi interventi che ha messo a punto per aiutare i giovani nella scelta consapevole degli studi, per orientarsi e avvicinarsi al mondo del lavoro, per perfezionare gli studi o per formarsi nei settori economici strategici". "Formazione professionale e alta formazione, borse di studio, apprendistato, servizio civile, tirocini, opportunità per giovani professionisti e tutti gli altri interventi di Giovanisì, il progetto per l'autonomia dei giovani della Regione Toscana: sono queste possibilità concrete che la campagna di informazione intende far conoscere ai giovani - aggiunge Cristina Grieco, assessore regionale all'istruzione e alla formazione e lavoro -. Un obiettivo così importante che la Toscana ha scelto di destinare alle politiche a favore dei giovani il 35% della dotazione finanziaria di 732 milioni di euro della programmazione (2014-2020) del Fondo Sociale Europeo, anche grazie al Progetto Giovanisì".

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie