15 maggio, 14:50 Spettacolo

Rula Jebreal non va a Propaganda, Bianchi 'non ci conosce'

© ANSA
 © ANSA

(ANSA) - ROMA, 15 MAG - "Avevamo deciso di invitare Rula Jebreal per raccontare quello che sta succedendo tra Israele e Palestina ma, quando lei ha visto il suo nome in mezzo a quelli di altri sette ospiti, tutti uomini, ha deciso di non esserci.
    Ora è chiaro che non ci conosce". Così Diego Bianchi all'inizio della puntata di ieri sera di 'Propaganda Live' su La7. La giornalista aveva scritto su Instagram: "7 ospiti... solo una donna! Come mai? Con rammarico devo declinare l'invito. Come scelta professionale non partecipo a nessun evento che non implementa la parità e l'inclusione". "Non conoscevo Rula Jebreal. Non ci avevo mai parlato fino a ieri sera. Eravamo molto contenti - ha spiegato il conduttore - di avere qui il suo punto di vista e la sua competenza al servizio della trasmissione, ma stamattina, quando abbiamo lanciato sui social i nomi degli ospiti della puntata, insieme ad alcuni nomi del cast, lei si è vista da sola, unica donna, e ha deciso, in coerenza con sue battaglie, di non venire". Diego Bianchi ha concluso, amareggiato: "Abbiamo capito, una volta per tutte, che lei non conosce questa trasmissione che, con tutte le difficoltà e gli errori fatti negli anni, già dai tempi di Gazebo in Rai, ha vinto il 'Diversity award' proprio perchè rappresenta tutte le diversità. La nostra forma mentis - ha aggiunto - consiste nell'invitare una donna o un uomo perchè competenti, per la loro storia, perchè i migliori per parlare di quella determinata cosa. Non avevamo chiamato Rula perchè donna ma perchè, visto quello che sta succedendo, ci sembrava la giornalista, la persona adatta. Il risultato - ha concluso - è che non ci sarà nessuno a parlare di Palestina con quel pensiero e quel ragionamento che volevamo condividere". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Tutte le foto

Modifica consenso Cookie