Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al Meyer 8 bimbi con la Sma salvati grazie alla terapia genica

Al Meyer 8 bimbi con la Sma salvati grazie alla terapia genica

Con lo screening neonatale l'avvio immediato della terapia

FIRENZE, 05 marzo 2024, 10:58

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono già otto i bambini affetti da atrofia muscolare spinale di tipo 1 (Sma1) trattati con successo all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze con la terapia genica: tutti, si spiega dall'Irccs Aou Meyer, hanno "mostrato un netto miglioramento clinico e della loro qualità di vita, in particolare quattro dei piccoli precocemente trattati hanno presentato uno sviluppo motorio paragonabile a quello dei bambini sani". Fino a pochi anni fa i bambini colpiti dalla Sma "avrebbero avuto poche speranze di sopravvivenza e disabilità gravissime legate alla progressione della malattia".
    Fondamentale, per la diagnosi, lo screening neonatale disponibile grazie alla Regione Toscana: in sei degli otto casi la malattia "è stata individuata così, con una semplice puntura sul tallone a poche ore dalla nascita, quando ancora la malattia non si era manifestata, e questo ha consentito un avvio della terapia molto precoce", con efficacia potenziale "elevatissima".
    La terapia genica per l'atrofia muscolare spinale di tipo 1 (Sma1) è da novembre 2020 una possibilità concreta per i piccoli pazienti italiani: da quella data l'Aifa "ha inserito il medicinale Zolgensma (onasemnogene abeparvovec), prima terapia genica per l'atrofia muscolare spinale (Sma), nell'elenco dei medicinali erogabili a totale carico del Ssn, per il trattamento della forma grave della malattia". E' "un farmaco molto costoso e la Regione Toscana è stata tra le primissime regioni a somministralo". Una sola somministrazione endovenosa può "cambiare radicalmente la vita dei bambini nei quali la patologia viene diagnosticata precocemente, arrestando la progressione della malattia e dunque prevenendo la disabilità gravissima che la patologia comporta". Tra i casi trattati al Meyer quello di Amanda, oggi tre anni e mezzo, la cui mamma racconta: "Non è stato un percorso sempre semplice, si tratta comunque di un farmaco importante. Ma oggi la bambina sta benissimo, ha finito il follow up di due anni e non ha niente di quello che avrebbe avuto se non ci fosse stata questa terapia: nuota, fa ginnastica, va all'asilo. Fa tutto quello che fanno i suoi coetanei e questo per noi genitori è una gioia incredibile".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza