Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

MO: M5s deposita mozione su cessate fuoco a Gaza

MO: M5s deposita mozione su cessate fuoco a Gaza

Obiettivo è spingere governo per "soluzione diplomatica"

ROMA, 29 novembre 2023, 13:19

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il M5s ha depositato, a quanto si apprende, una mozione sulla guerra in Medio Oriente, per rilanciare la richiesta al Governo di un impegno concreto per cessate il fuoco, la tutela dei civili palestinesi a Gaza e la liberazione degli ostaggi. Obiettivo è spingere il governo ad adoperarsi per raggiungere una "soluzione diplomatica". Il Movimento chiederà durante la riunione dei capigruppo alla Camera la calendarizzazione immediata del documento.
    "Non vorremmo - è il ragionamento M5S - che si voglia procrastinare la discussione sul conflitto in Medio Oriente e aspettare metà dicembre, quando Meloni verrà in Parlamento per comunicazioni prima del Consiglio europeo. In questi giorni in cui regge una labile tregua bisogna attivare ogni sforzo per perorare negoziati e soluzioni. Due settimane, in uno scenario di guerra, sono un margine temporale enorme; il rischio è che a breve le ostilità riprendano con la conseguente ripresa del dramma umanitario e la nuova interruzione della prospettiva negoziale".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza