Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Tennis
  4. La polacca Swiatek vince al Roland Garros

La polacca Swiatek vince al Roland Garros

In finale battuta la statunitense Coco Gauff 6-1, 6-3

La gioia di Iga Swiatek, di nuovo regina a Parigi dopo due anni, e le lacrime inconsolabili di Coco Gauff: sono i due volti della finale femminile al Roland Garros. La polacca ha vinto la seconda di uno Slam su due. E' la prima dopo Justine Henin a vincere sei tornei di fila in una sola stagione. Iga Swiatek, 21 anni compiuti lunedì, è la più giovane bi-campionessa Slam dai tempi di una diciannovenne Maria Sharapova che conquistò il secondo titolo allo US Open 2006. Si commuove, la numero 1 del mondo, ascoltando l'inno polacco durante la cerimonia di premiazione. Applaudita anche da Robert Lewandowski, Swiatek ha parlato di una "pressione enorme" nel corso di questa edizione del Roland Garros. Ringrazia tutto il suo team, la direttrice del torneo Amelie Mauresmo e si emoziona mentre lancia, in un discorso inframmezzato da pause di commozione, un invito all'Ucraina a mantenere la forza per resistere all'invasione della Russia. La finale contro Cori 'Coco' Gauff, finita 6-1 6-3, non ha avuto storia.

Nel suo percorso la polacca ha perso un solo set, contro la sorprendente teenager cinese Qinwen Zheng, e appena 33 game. Gauff, che sarà numero 13 del mondo da lunedì, tornerà comunque in campo domani per la finale di doppio in coppia con Jessica Pegula, contro le francesi Caroline Garcia e Kiki Mladenovic. La polacca ha avuto bisogno solo di 68 minuti per completare la serie più lunga di vittorie nel circuito degli anni 2000: ha eguagliato infatti i 35 successi di Venus Williams proprio nel 2000. Il primo set è stato senza storia, nel secondo la Gauff prova una reazione d'orgoglio ma la Swiatek riprende praticamente subito in mano il gioco e chiude la pratica. Swiatek aveva già trionfato a Parigi nel 2020. La numero 1 del mondo è la decima giocatrice in attività a conquistare due titoli al Roland Garros nell'era Open, dal 1968, e la quarta più giovane a raggiungere questo traguardo, dietro solo a Monica Seles, Stefanie "Steffi" Graf e Chris Evert. Grazie a questo successo, la polacca mantiene il suo incontrastato dominio in classifica.

Lunedì guiderà il ranking con 8631 punti, praticamente il doppio del bottino della nuova numero 2, l'estone Anett Kontaveit. La numero 1 del mondo marcia verso nuovi record. Ma conserva un sogno, magari per il prossimo Roland Garros o chissà già per Wimbledon. "Mi piacerebbe da morire giocare in doppio misto con Nadal" ha detto in conferenza stampa, rispondendo alla domanda su questa eventualità. Ma il punto di vista della tennista, della campionessa, lascia presto il posto a quello della tifosa. "Penso che sarebbe una grande esperienza, ma quando è stata l'ultima volta che Rafa ha giocato in doppio misto? Voglio che sia concentrato sul singolare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA



Modifica consenso Cookie