Osimhen dimesso, domani nuovi esami Non ricorda lo svenimento

L'attaccante del Napoli  portato via dal campo durante il match contro l'Atalanta al 91'.

L'attaccante del Napoli Victor Osimhen, in seguito all'infortunio con trauma cranico subìto nei minuti finali della partita con l'Atalanta a Bergamo, si è sottoposto a esami con esito negativo. Lo fa sapere la società azzurra.
Il calciatore è stato dimesso dall'ospedale di Bergamo e oggi torna a Napoli. L'attaccante azzurro, si apprende da fonti del Napoli, ha passato una notte tranquilla e stamattina ha fatto colazione in ospedale e si è alzato dal letto normalmente. Osimhen è svenuto ieri in campo dopo una rovinosa caduta nel finale di partita contro l'Atalanta, in cui ha sbattuto la testa sul terreno di gioco. Il calciatore non ha un ricordo nitido del momento della caduta e di quello che è accaduto subito dopo, come spesso avviene in caso di svenimenti.
Domani a Napoli sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti per verificare le condizioni dopo il trauma cranico. Molto difficilmente Osimhen potrà tornare in campo giovedì per il ritorno d Europa League contro il Granada.

Victor Osimhen ha riportato un trauma cranico nel contrasto con Romero al 1' di recupero di Atalanta-Napoli al Gewiss Stadium di Bergamo
. Gli è stato riscontrato all'ospedale Papa Giovanni XXIII dove era stato trasportato immediatamente dopo il soccorso in campo. Il centravanti dei campani è caduto con la testa innaturalmente all'indietro: dopo l'intervento immediato della Croce Rossa, Osimhen è stato trasportato in stato di incoscienza sull'ambulanza, riprendendo i sensi durante il viaggio verso il nosocomio pubblico cittadino.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie