Schwazer: il legale "Alex liberato da infame sospetto"

Brandstaetter:"Sorpreso da reazione Wada,chiudere brutta pagina"

(ANSA) - BOLZANO, 19 FEB - "Ho trovato Alex liberato perché cade questo infame sospetto nei suoi confronti. Ora ovviamente si aprono anche nuovi orizzonti anche sportivi ed andremo a esaminare eventuali ricorsi in via gerarchica oppure davanti alle autorità sportive svizzere". Lo dice all'ANSA il legale di Alex Schwazer, l'avvocato bolzanino Gerhard Brandstaetter.
    Brandstaetter si dice sorpreso dalla dura reazione di Wada.
    "Ritengo - aggiunge - che sarebbe arrivata l'ora di collaborare di trovare delle soluzioni più che giuridiche anche umane in una vicenda che ha segnato una brutta pagina della storia dello sport".
    Il legale bolzanino invita le federazioni competenti e la stessa Wada "a rivalutare il loro comportamento ed il loro atteggiamento nei confronti di un atleta che è un talento straordinario per lo sport e che ha dimostrati in questi un carattere ed una fiducia che ora è stata ripagata".
    Brandstaetter sottolineare che il provvedimento del gip di Bolzano Walter Pelino "chiarisce che Alex non ha commesso il fatto ed è questa circostanza che l'ha sollevato molto". "Nel provvedimento ovviamente si parla di comportamenti non solo gravemente colposi ma dolosi e quindi valuteremo anche eventuali iniziative in sede penale e in sede civile", conclude il legale.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie