Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Serie A, Fiorentina-Lazio 2-1

Serie A, Fiorentina-Lazio 2-1

Rete di Luis Alberto per i biancocelesti; poi arrivano i gol di Kayode e Bonaventura per la squadra di Italiano

27 febbraio 2024, 09:51

Redazione ANSA

ANSACheck

ACF Fiorentina vs SS Lazio - RIPRODUZIONE RISERVATA

ACF Fiorentina vs SS Lazio -     RIPRODUZIONE RISERVATA
ACF Fiorentina vs SS Lazio - RIPRODUZIONE RISERVATA

Vittoria in rimonta della Fiorentina che nel posticipo della 26/a giornata batte la Lazio 2-1.  CRONACA


La Fiorentina supera in rimonta per 2-1 la Lazio e fa suo uno scontro che vale l'Europa. Una vittoria meritata quella della formazione toscana che ha giocato costantemente nella metà campo dei biancocelesti. Una vittoria che ha battuto anche la sfortuna: 4 i pali colpiti dalla Fiorentina, con un calcio di rigore sbagliato da Nico Gonzalez. Una vittoria per Vincenzo Italiano che dopo sei sconfitte contro Sarri per la prima volta batte anche il tecnico toscano.

Fiorentina che parte col piede premuto sull'acceleratore, e nei primi due minuti di gioco arriva a battere due calci d'angolo e andando vicino al gol del vantaggio prima con Belotti e poi con Beltran. Al 9' Belotti parte diritto verso la porta difesa da Provedel ma il suo tiro dal limite dell'area viene deviato Casale. Sulla lunga battuta del corner la palla arriva sui piedi di Arthur che dalla linea dell'area di rigore fa partire un tiro teso e forte ma la palla termina di poco alta sopra la traversa. Al 16' la Lazio si fa pericolosa sugli sviluppi di un calcio d'angolo: Guendouzi arriva in corsa e riesce a anticipare Ranieri ma il suo tiro finisce sul fondo. Due minuti e la Fiorentina va vicinissima al gol in due occasioni: con Gonzalez che colpisce il palo, la palla arriva sui piedi di Biraghi che calcia a colpo sicuro verso la porta sguarnita ma in scivolata Casale riesce a deviare il pallone in calcio d'angolo. Cinque minuti e la Fiorentina colpisce ancora una volta i legni della porta, questa volta sul colpo di testa di Belotti a Provedel battuto. Il festival dei legni colpiti dalla Fiorentina continua al 40' quando su calcio d'angolo capitan Biraghi colpisce in pieno il palo alla sinistra di Provedel.

E invece è la Lazio, al 45', a trovare il gol: azione in velocità sulla destra Guendouzi serve centralmente l'accorrente Luis Alberto che prima controlla la palla e poi batte Terracciano. A inizio secondo tempo Sarri lascia negli spogliatoi Marusic e Isasken e inserisce Hysaj e Zaccagni. Il tema della partita, anche nella ripresa, non cambia: Fiorentina che fa la partita, Lazio che riesce a controllare. Al 56' ci prova Nico Gonzalez con un potente tiro da fuori area, palla che esce di poco. Al 59' ancora protagonista l'argentino della Fiorentina che sul calcio d'angolo stacca di testa ma trova la respinta al volo di Provedel. Al 61', dopo tanto gioco e tanti tiri, arriva il meritato gol del pareggio: cross di Belotti, Kayode a due passi calcia al volo. Subito dopo il gol del pareggio della Fiorentina Sarri decide di risistemare la sua Lazio e al 62' richiama Cataldi e inserisce Vecino. La partita è, però, già cambiata, e al 65' Belotti entra in area e viene messo giù da Casale, calcio di rigore: sul dischetto ci va Nico Gonzalez che però colpisce l'ennesimo palo (per la Fiorentina è il quarto calcio di rigore sbagliato consecutivamente).

La Fiorentina, però, non molla e al 68' trova il gol del sorpasso: tiro centrale da fuori area di Beltran con Provedel che respinge corto, sulla palla si avventa Bonaventura che colpisce forte e mette dentro per il 2-1 viola. Al 77' Sarri si gioca le ultime carte e inserisce anche Pedro e Castellanos per Immobile e Felipe Anderson. Tempo di cambi (80') anche per Vincenzo Italiano che 'rinforza' il proprio centrocampo andando a inserire Barak per Beltran. La Lazio cerca, con lanci lunghi centrali, palle giocabili per Castellanos e allora Italiano rafforza anche la linea mediana (84') inserendo Mandragora per Sottil. E nel finale di partita (89') c'è spazio anche per Nzola e Maxime Lopez per Belotti e Arthur. Dopo cinque minuti di recupero Guida fischia la fine della partita e può esplodere la gioia dei tifosi viola.

 

Le formazioni

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Biraghi, Ranieri, Milenkovic, Kayode; Arthur, Bonaventura; Sottil, Beltran, Nico Gonzalez; Belotti.

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Casale, Romagnoli, Marusic; Guendouzi, Cataldi, Luis Alberto; Isaksen, Immobile, Felipe Anderson.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza