Il punto sui campionati europei di calcio

Serie A, LaLiga, Ligue1, Bundesliga e Premier FOTO

Redazione ANSA

Le partite della 18/a giornata di Serie A

  • Lazio-Roma 3-0 
  • Bologna-Verona 1-0
  • Torino Spezia 0-0
  • Sampdoria-Udinese 2-1
  • Napoli-Fiorentina 6-0
  • Sassuolo-Parma 1-1
  • Crotone-Benevento 4-1
  • Atalanta-Genoa 0-0
  •  Inter-Juventus 2-0
  • Cagliari-Milan 0-2

Classifica del campionato di Serie A 

  • Milan 43
  • Inter 40
  • Napoli e Roma 34
  • Juventus e Atalanta 33
  • Lazio 31
  • Sassuolo 30
  • Verona 27
  • Sampdoria 23
  • Benevento 21
  • Bologna 20
  • Spezia e Fiorentina 18
  • Udinese 16
  • Genoa 15
  • Cagliari 14
  • Torino e Parma 13
  • Crotone 12
  • Juventus e Napoli una partita in meno.

 

Classifica marcatori

  • - 15 reti: C.Ronaldo (4 rigori-Juventus).
  • - 12 reti: R.Lukaku (3-Inter); Immobile (2-Lazio); Ibrahimovic (3-Milan).
  • - 11 reti: Muriel (1-Atalanta).
  • - 10 reti: Joao Pedro (2-Cagliari).
  • - 9 reti: Lautaro Martinez (Inter); L.Insigne (2-Napoli); Nzola (3-Spezia); Belotti (2-Torino).
  • - 8 reti: Lozano (Napoli); Mkhitaryan (1-Roma).
  • - 7 reti: D.Zapata (Atalanta); Dzeko e Veretout (4-Roma); Quagliarella (1-Sampdoria); Berardi (2-Sassuolo).
  • - 6 reti: Soriano (Bologna); Junior Messias e Simy (3-Crotone); Vlahovic (3-Fiorentina); Destro (Genoa); Hakimi (Inter); Luis Alberto e Caicedo (Lazio); Kessie (1-Milan); Caputo (1-Sassuolo).
  • - 5 reti: Gosens (Atalanta); Simeone (Cagliari); Chiesa (Juventus); Rafael Leao (Milan).
  • - 4 reti: A.Gomez (Atalanta); Caprari (Benevento); Castrovilli (Fiorentina); Morata (Juventus); T.Hernandez (3-Milan); Mertens, Petagna, Politano e Zielinski (Napoli); Gervinho (Parma); Jankto e Candreva (2-Sampdoria); Djuricic (1-Sassuolo); De Paul (1-Udinese); Zaccagni (Verona).
  • - 3 reti: Lapadula (1), Letizia e Sau (1-Benevento); Barrow e Orsolini (1-Bologna); Pjaca (Genoa); D'Ambrosio (Inter); Kulusevski (Juventus); S.Milinkovic-Savic (Lazio); Hernani e Kucka (1-Parma); Lo.Pellegrini, Borja Mayoral e Pedro (Roma); Galabinov e Pobega (Spezia); Lukic (Torino); Pussetto (Udinese); Barak (Verona).
  • - 2 reti: Hateboer, Ilicic, Lammers, Toloi (Atalanta); Caldirola e R.Insigne (Benevento); Svanberg, Tomiyasu (Bologna); Lykogioannis e Sottil (Cagliari); Golemic (1-Crotone); Milenkovic (Fiorentina); Scamacca, Shomurodov (Genoa); Barella, Skriniar, Gagliardini, A.Sanchez (Inter); Bonucci, Dybala, McKennie (Juventus); Calabria e Saelemaekers (Milan); Demme e Osimhen (Napoli); Kurtic (Parma); Mancini (Roma); Damsgaard, Ekdal, Keita, Thornsby e Verre (Sampdoria); Boga, Chiriches, Defrel, Locatelli (1), Traoré (Sassuolo); Farias (Spezia); Bremer e Izzo (Torino); Arslan, Lasagna, Okaka, Pereyra (Udinese); Dimarco, Favilli, Veloso (1-Verona).
  • - 1 rete: De Roon, Freuler, Malinovskiy, Miranchuk, Pasalic, Pessina (Atalanta); Iago Falque, Tuia e Schiattarella (Benevento); De Silvestri, Dominguez, Improta, Palacio, Paz, Skov Olsen, Vignato (Bologna); Godin, Lykogiannis, Marin, Nandez, Pavoletti, Joao Pedro (Cagliari); Eduardo Henrique, Molina, Reca, Riviere, Vulic e Zanellato (Crotone); Biraghi, Caceres, Kouamé, Pezzella (Fiorentina); Criscito (1), Pandev, Sturaro, Zajc, Zappacosta (Genoa); Brozovic, De Vrij, Perisic, Vidal (Inter); Danilo, Rabiot, Ramsey (Juventus); Correa, Lazzari e Pereira (Lazio); Brahim Diaz, Calhanoglu (1), Castillejo, Hauge, Kalulu, Rebic, A.Romagnoli (Milan); Bakayoko, Elmas e Fabian Ruiz (Napoli); Gagliolo e Karamoh (Parma); Kumbulla, Carles Perez, Spinazzola (Roma); Augello, Colley e Torregrossa (Sampdoria); Bourabia, Lopez, Raspadori (Sassuolo); Agudelo, Chabot, Gyasi, Piccoli, Terzi e Verde (Spezia); Bonazzoli, Linetty, Gojak, Meité, Nkoulou, Singo e Verdi (Torino); Forestieri, Nestorowski, Samir e Zeegelaar (Udinese); Kalinic, Ilic, Lazovic, Tameze (Verona).
  • - 1 autorete: Glik (Benevento); Poli e Tomiyasu (Bologna); Marrone (Crotone); Ceccherini (Fiorentina); Lu.Pellegrini (Genoa); Alex Sandro (Juventus); Lazzari (Lazio); Calabria (Milan); Iacoponi (Parma); Cristante (Roma); Regini (Sampdoria); Chiriches (Sassuolo); Magnani (Verona).

 

BUNDESLIGA: RISULTATI, FOTO E CLASSIFICHE

16/a giornata:  Ancora un'impresa per Lewandowski che, nel 2-1 del Bayern sul Friburgo ha segnato il suo 21/o gol a metà campionato, stabilendo un nuovo record della Bundesliga. Polacco fa meglio di Muller 'Der Bomber'di cui ora attaccherà il primato di 40 reti in un solo torneo.

PREMIER LEAGUE: RISULTATI, FOTO E CLASSIFICHE

19/a giornata: Liverpool ancora a secco: contro il Manchester United è 0-0. Klopp: 'Perché non segniamo da 3 partite? Difficile rispondere'. Poker del Manchester City al Palace. Citizens ora sono a -2 dai cugini con una partita ancora da recuperare

LALIGA: RISULTATI, FOTO E CLASSIFICHE

18/a giornata:Campionato fermo per la Supercoppa vinta dall'Athletic Bilabo che ha battuto il Barcellona 3-2 ai supplementari, conquistando così questo trofeo per la terza volta nella sua storia.
La rete decisiva è stata segnata da Inaki Williams al 7' del primo tempo supplementare

LIGUE1

20/a giornata: Il Psg soffre ma alla fine riesce a vincere (0-1) ad Angers. Tre punti che consentono alla squadra di Pochettino (non in panchina causa Covid) di salire in vetta alla classifica insieme al Lilla. Scavalcato il Lione, ko in casa col Nimes. Il Monaco vince a Montpellier

*PILLOLE DAI CAMPIONATI*

L'anno trionfale del Bayern Monaco è stato onorato a dovere ai Globe soccer Awards di Dubai, la 12/a edizione del premio che chiude questo 2020 difficile e anche doloroso pure per il calcio. L'attaccante dei bavaresi Robert Lewandowski ha avuto il titolo di 'Giocatore dell'anno', il tecnico Hans Dieter Flick quello di miglior tecnico del 2020 e la squadra che ha vinto Champions League, campionato e coppa nazionale, Supercoppa europea e di Germania è stata designata la migliore. Festeggia in parte anche l'Italia, visto che lo juventino Cristiano Ronaldo ha avuto il titolo di 'Giocatore del secolo' (2001-2020), battendo il grande rivale Leo Messi, mentre Gian Piero Gasperini che era nel trio per il miglior allenatore è stato battuto insieme col collega del Liverpool Juergen Klopp.

Annullato senza rinvio. E' questa la formula con la quale il Collegio di Garanzia ha accolto il ricorso del Napoli contro la Figc e le sentenze che infliggevano lo 0-3 a tavolino e un punto di penalizzazione al club partenopeo per non essersi presentata a Torino per la gara con la Juve. La decisione di fatto dunque cancella il risultato a tavolino e il punto di penalizzazione (La partita tra Juventus e Napoli non disputata il 4 ottobre scorso andrà quindi giocata in una data da definire. Per effetto della decisione del Collegio, cambia anche la classifica di serie A, con la Juventus che perde tre punti e il Napoli che ne recupera uno, in attesa della partita di recupero.

 Tre i record in questa giornata di calcio: Un gol dopo poco più di secondi, sei e undici centesimi per l'esattezza. Un lampo quello di Rafael Leo al via di Sassuolo-Milan al Mapei Stadium di Sassuolo che lancia nella storia della calcio e in particolare della Serie A l'attaccante portoghese di origini angolane. La sorte ha assegnato al numero 17 rossonero il primato del massimo campionato italiano detenuto fino a ieri da Paolo Poggi, che in un Fiorentina-Piacenza del 2001 aveva segnato dopo 8,1 secondi. Il gol del portoghese, inoltre, è anche il più veloce anche nella storia tra i top 5 campionati europei.

Leo Messi è sempre più leggenda. L' argentino, nel 2-2 col Valencia, ha firmato il 643/o gol, indossando la maglia del Barcellona ed eguagliando Pelé, anche lui a 643 gol, ma con la casacca bianca del 'suo' Santos. Pelé lasciò il club più amato nel 1974, per trasferirsi ai Cosmos di New York. La 'Pulce' ha segnato 643 gol in 748 partite ufficiali con il Barça (1,16 rete a partita), mentre il brasiliano ha griffato 643 gol in 757 partite con il Santos, in 18 anni di sfide. Il primo luglio, Messi aveva già raggiunto il 700/o gol in carriera, contando anche quelli segnati con la maglia dell'Argentina.

c'è un record anche in Premier League. Infatti Scott McTominay, centrocampista del Manchester United, ha realizzato una doppietta nei primi tre minuti della gara vinta 6-2 contro il Leeds del 'Loco' Bielsa. Il primo gol McTominay lo ha segnato dopo 1 minuto e sei secondi, il secondo dopo due minuti e 49 secondi. E' un record nella storia della Premier League.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie