ANSAcom
ANSAcom

Fisco: i tributaristi, sia semplice e con norme certe

Alemanno (Int), 'Legislatore abbia visione di periodo'

Roma ANSAcom
"Spero ci sia un Legislatore con una visione di periodo, non di oggi, né di domani": con questa premessa il presidente dell'Istituto nazionale tributaristi (Int) Riccardo Alemanno, dal palco del convegno nazionale della sua associazione, a Roma, ha tracciato l'orizzonte delle esigenze che la categoria professionale sottopone a Parlamento e governo, a partire da un decalogo di idee per rendere il fisco meno ostico e favorire i contribuenti ed il lavoro degli intermediari. E specificando che "è tempo che il mondo produttivo smetta di pagare costi altissimi per un modo di legiferare che va immediatamente modificato, sia nella tecnica che nella qualità delle norme. Se una norma risulta sbagliata, o scritta male deve essere sostituita radicalmente, invece le continue modifiche, il più delle volte, non fanno altro che complicarne ulteriormente l’applicazione”, sono state le sue parole. Per il vertice dell'Int, infatti, "modificare in corso d'opera varie volte le norme sui bonus in edilizia", in particolare sul Superbonus 110%, "ha vanificato quel circolo virtuoso che si sarebbe dovuto creare", con la conseguenza che si è generata "incertezza" nel comparto, e con "il rischio di sanzioni per l'imprenditore".
Entrando nel 'cuore' della materia tributaria, poi, Alemanno ha voluto parlare della necessaria "differenziazione delle sanzioni fra chi vuol sottrarre all'Erario i suoi ricavi e chi, pur presentando la propria dichiarazione dei redditi, si trova in situazioni difficoltà" ed è un bene che possa accedere ad un "pagamento rateizzato, con sanzione ridotta".
Come accennato, l'evento capitolino dell'Int è stato caratterizzato dall'illustrazione, ad opera del vicepresidente dell'Istituto Giuseppe Zambon, delle "10 priorità" in campo fiscale: si va dall'esigenza di ottenere "chiarezza e stabilità normativa", procedendo, poi, verso l'urgenza di "semplificare la tecnica legislativa", e di procedere al "riordino dei testi unici", insieme alla "valorizzazione dello Statuto del contribuente": sono le prime delle 10 priorità per riformare il sistema fiscale del nostro Paese. Le altre esigenze sono "ottimizzare l'utilizzo dei sistemi digitali, l'interoperabilità delle banche dati della Pubblica amministrazione, la semplificazione degli adempimenti, l'equità e la riduzione della pressione fiscale, la revisione del sistema sanzionatorio", nonché la "lotta all'evasione" delle tasse.
L'eredità dell'emergenza sanitaria ed economica da Covid-19 ha fatto sì, ha proseguito Alemanno, che venisse maggiormente a galla il "ruolo sociale" dei tributaristi, dunque il convegno è stato l'occasione per accendere i fari sui "tragici giorni dei primi mesi della pandemia tra marzo e maggio del 2020, quando i nostri assistiti chiedevano sicuramente un supporto tecnico, ma anche e a volte ancora di più un supporto e un sostegno morale". Per questo vanno ricordati "tutti gli intermediari fiscali, punto di riferimento per chi svolgeva un’attività imprenditoriale, o di lavoro autonomo, in particolar modo delle realtà meno strutturate: le micro imprese che, peraltro, rappresentano il 95% delle attività produttive". L'omaggio dell'Int è avvenuto anche rileggendo alcune pagine del libro 'Il Diario del silenzio' di Valentina Vaggi, edito dall’Associazione impegno culturale, che parla del 'lockdown' dei primi mesi di pandemia, dedicando un capitolo proprio ai tributaristi"; durante la mattinata si è, inoltre, tenuto un dibattito su "Giovani e lavoro, cosa offriamo loro?", durante il quale è stato presentato il libro di Mary Troiano "Now" (Giacovelli editore), che raccoglie testimonianze di giovani donne e uomini che hanno partecipato a un corso su fotografia e cinematografia, curato da Silvio Valzani, a cui hanno parteciperanno, oltre l’autrice-curatrice del libro, Alemanno e il coordinatore nazionale giovani tributaristi Alessandro Della Marra.
Ad intervenire, tra gli altri, il presidente di Confassociazioni Angelo Deiana, mentre i rappresentanti istituzionali che hanno partecipato all'evento dell'Int sono stati il viceministro dell'Economia Maurizio Leo, la deputata del Pd Chiara Gribaudo, la deputata di Articolo Uno Maria Cecilia Guerra, il presidente della Commissione Finanze della Camera Marco Osnato di FdI, il presidente della Commissione Attività produttive della Camera Alberto Gusmeroli della Lega, il deputato di FdI Marco Perissa ed il deputato di Iv Luigi Marattin.

In collaborazione con:
istituto nazionale tributaristi

Archiviato in


Modifica consenso Cookie