Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: polo Chengdu-Chongqing nuovo motore economico

(XINHUA) - CHENGDU/CHONGQING, 21 OTT - Ieri la Cina ha pubblicato un piano generale per la realizzazione del circolo economico Chengdu-Chongqing, dimostrando la propria determinazione a promuovere un polo di crescita chiave nell'area occidentale del Paese.
    Il circolo economico Chengdu-Chongqing è un'altra importante strategia di sviluppo regionale, dopo la regione Pechino-Tianjin-Hebei, il delta del fiume Yangtze e la Greater Bay Area di Guangdong-Hong Kong-Macao.
    NUOVO POLO DI CRESCITA Coprendo circa 185.000 km quadrati, il circolo economico Chengdu-Chongqing occupa l'1,9% del territorio totale del Paese.
    Nel 2019, l'area conteneva una popolazione permanente di circa 96 milioni di persone e aveva un Pil di 6.300 miliardi di yuan (circa 984,7 miliardi di dollari), che rappresentano rispettivamente il 6,9% e il 6,3% del totale nazionale.
    "Il nuovo circolo economico dovrebbe guidare lo sviluppo della vasta regione occidentale della Cina e risolvere efficacemente i problemi a lungo termine di uno sviluppo regionale squilibrato e inadeguato all'interno del Paese", ha dichiarato Yao Shujie, un professore dell'Università di Chongqing.
    "La regione di Pechino-Tianjin-Hebei, il delta del fiume Yangtze e la Greater Bay Area di Guangdong-Hong Kong-Macao, tutte nella parte orientale della nazione, sono diventate i principali motori dell'economia cinese. Ma alla regione occidentale mancava un circolo economico di livello nazionale", ha aggiunto Yao. (SEGUE)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie