Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: Ai, una mano artificiale in aiuto dei disabili

Sviluppata da team di ricercatori del Beijing Jishuitan Hospital

(XINHUA) - PECHINO, 21 OTT - Un team di ricercatori medici di Pechino ha sviluppato una mano artificiale in grado di aiutare i disabili nello svolgimento di semplici attività, come sbottonare abiti o sollevare una tazza.
    A differenza dei tradizionali arti artificiali, la mano bionica indossabile, con sensori di segnale che tracciano i cambiamenti morfologici della pelle, può raccogliere segnali di intenzione di movimento delle dita trasmessi attraverso i muscoli. Questi ultimi vengono poi inviati tramite la pelle alle dita bioniche, in particolare al pollice, per realizzare l'intenzione di movimento delle dita, come spiega Yang Yong, un chirurgo senior del Beijing Jishuitan Hospital, team leader di questo progetto.
    L'esperto aggiunge che per controllare meglio le "dita", il paziente che indossa la mano artificiale deve sottoporsi a un intervento chirurgico definito "muscle redistribution technique" (Mrt, tecnica di ridistribuzione muscolare) per ridistribuire appunto i muscoli chiave della parte restante dell'arto che presenta disabilità.
    Tali muscoli saranno suturati nella pelle in modo che i segnali di movimento delle dita provenienti da questi ultimi possano apportare cambiamenti morfologici alla pelle che, come precisa Yang, vengono poi raccolti dai suoi sensori superficiali. A quel punto, le dita bioniche, in combinazione con i segnali elettromiografici dell'avambraccio, possono eseguire i movimenti corrispondenti. (SEGUE)

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie