Responsabilità editoriale di ADVISOR, testata edita da Open Financial Communication

Come sarà il 2021 delle Borse (e dove investire per guadagnare)

Un Pil reale in crescita del 4,6% negli Stati Uniti, del 3,7% nell’Eurozona e addirittura dell’8% in una Cina che non ha smesso di correre nemmeno nell’anno del coronavirus. L’Outlook 2021 di AXA IM prevede per il prossimo anno un vigoroso rimbalzo delle maggiori economie mondiali, seguito da una crescita meno accentuata nel 2022 (con l’eccezione dell’eurozona, dove il percorso sarà inverso). Anche se purtroppo la chiusura del gap di reddito provocato dal coronavirus non sarà altrettanto fulminea, e bisognerà aspettare fino al 2023 o al 2024 prima di tornare nei binari del trend pre-pandemia.

 

Per quanto riguarda gli Stati Uniti, la previsione di AXA IM (+4,6%) si rivela migliore di quella del consensus generale (+3,6%): perché tanto ottimismo? «La recessione è stata violenta ma concentrata in un trimestre - spiega Alessandro Tentori, Chief Investment Officer di AXA IM Italia - con politiche di stabilizzazione che oltreoceano hanno funzionato molto bene sia sul fronte dei prestiti che su quello delle erogazioni a fondo perduto, aiutando le aziende non solo a restare in piedi ma anche a guadagnare flessibilità». Il rimbalzo statunitense del prossimo anno dovrebbe poi decelerare nel 2022, mettendo a segno comunque una crescita del Pil reale ancora di tutto rispetto (+3,7%).

 

Il Dragone, unica grande economia mondiale a chiudere l’anno del coronavirus in crescita (+2,3%), si prepara a un 2021 spettacolare: secondo le stime di AXA IM metterà a segno un balzo del Pil dell’8% (contro un consensus leggermente inferiore a 7,9%), per poi stabilizzarsi nel 2022 a +5,5%. Mentre diversa è la situazione nell’eurozona, dove AXA IM stima per l’anno prossimo un aumento del Pil reale meno esplosivo delle previsioni generali (+3,7% contro il +5,5% del consensus medio) ma un’accelerazione nell’anno successivo (+4,4%), quando il resto del mondo tirerà il fiato. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma qual è l’asset allocation strategica più corretta per cogliere al meglio il rimbalzo dell’anno prossimo? Per saperne di più visita il sito di AXA IM

La responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di ADVISOR, testata edita da Open Financial Communication

Video Economia

Ultima ora




Modifica consenso Cookie