Ue regola criptovalute, servirà autorizzazione in Europa(2)

(ANSA) - BRUXELLES, 24 SET - I fornitori di cripto-asset (piattaforme di trading, gestori di portafogli) dovranno avere una presenza fisica in Ue e dovranno ottenere un'autorizzazione da un'autorità nazionale prima di avviare la loro attività. Saranno soggetti a requisiti di capitale, standard sulla governance e all'obbligo di separare gli asset dei loro clienti dai propri. E dovranno anche rispettare i requisiti tecnologici per evitare rischi di hakeraggio. Inoltre saranno soggetti ai requisiti prudenziali, organizzativi, alle regole sulla salvaguardia dei fondi dei clienti. Per assicurare una efficace supervisione, gli Stati membri devono designare un'autorità che funzioni da 'punto di contatto', anche quando la supervisione è divisa tra diverse autorità competenti nei casi transnazionali. I fornitori di stablecoins saranno invece supervisionati dall'Eba, l'autorità bancaria europea, perché i loro strumenti possono porre rischi significativi alla stabilità finanziaria e alla protezione dei consumatori in molti Stati membri. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie