Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Borsa: Europa debole, listini Usa positivi, Milano -1,1%

Borsa: Europa debole, listini Usa positivi, Milano -1,1%

Spread scende a 188 punti, greggio spinge Eni, scivola Mps

(ANSA) - MILANO, 29 GIU - Borse europee deboli a differenza dei listini Usa dopo il calo oltre le stime del Pil trimestrale americano. In ribasso anche l'indice dei profitti delle società (-4,9%) e il dato sulle spese per i consumi reali, alimentando le ipotesi che la Fed possa rivedere la propria politica sui tassi, mentre la presidente della Bce Christine Lagarde conferma che Francoforte si muoverà "gradualmente".
    Milano cede l'1,1%, Francoforte l'1,62%, Parigi lo 0,85% e Madrid l'1,51%, mentre si muove in controtendenza Londra (+0,1%). In calo a 188,4 punti il differenziale tra Btp italiani e Biund decennali tedeschi, con il rendimento annuo italiano in ribasso di 10,7 punti, al 3,436%. Prosegue la corsa del gas (+8,34% a 139,95 euro al MWh), e del greggio (Wti +1,76% a 113,76 dollari al barile), mentre la domanda cinese sostiene le quotazioni del ferrto (+0,37% a 811,5 dollari alla tonnellata) e dell'acciaio (+0,53% a 4.394 dollari la tonnellata). Acquisti in campo petrolifero, da Eni (+2,5%) a Bp (+2,1%) , Shell (+2,02%) e TotalEnergies (+1,82%), mentre si confermano contrastati i titoli e i diritti sull'aumento di capitale di Saipem, i primi in rialzo el 7,96% a 3,29 euro e i secondi in calo del 66,18% a 3,38 euro. Contrastati i bancari: corrono Standard Chartered (+3,03%), Hsbc (+1,39%), Bankinter (+1,22%) e Sabadell (+0,54%), mentre scivolano Mps (-7,46%), sull'onda lunga del piano che prevede un aumento di capitale da 2,5 miliardi, SocGen (-2,4%), Bnp e Unicredit (-1,8% entrambe). Pesano anche Barclays (-1,7%), Commerbank (-1,7%), Credit Agricole (-1,66%) e Intesa (-1,43%), invariata invece Banco Bpm. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia


        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie