Shakespeare e Ipazia tra le rovine di Monte Adranone

Domenica 9 agosto al tramonto in scena Salines e Bianco

(ANSA) - SAMBUCA DI SICILIA, 08 AGO - Torna il grande teatro nello scenario mozzafiato di Monte Adranone, l'insediamento greco punico tra l'VIII e il III secolo a.C. che si erge a quasi mille metri d'altezza sulla vale del Belìce, una delle zone archeologiche forse più belle e meno conosciute della Sicilia, dopo il successo dell'anno scorso con "Le Troiane". Quest'anno il teatro comunale L'Idea, che organizza la Rassegna Lucciole e silenzio insieme all'amministrazione comunale di Sambuca di Sicilia, ha deciso di raddoppiare l'appuntamento con due serate evento. La prima, che si svolgerà il 9 agosto a partire dalle ore 19, sarà una vera e propria maratona teatrale con due spettacoli in sequenza.
    Prima saranno i personaggi di Shakespeare che prenderanno vita in scena con "Cattivi e Cattivissimi" di Luigi Lunari, protagonista Antonio Salines; poi sarà la volta del "Sogno di Ipazia", lo spettacolo scritto da Massimo Vincenzi interpretato da Francesca Bianco e diretto da Carlo Emilio Lerici. La rassegna si chiuderà martedì 18 agosto con la prima nazionale de "La figlia di Iorio", prodotto dal Teatro stabile d'Abruzzo con Vincenzo Pirrotta protagonista. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie