Cultura

Compie 40 anni 'L'indiano' di Fabrizio De Andrè

Il cantautore genovese pubblico il suo decimo album il 21 luglio 1981, dopo il sequestro di persona di cui fu vittima con la compagna Dori Ghezzi

Compie 40 anni 'L’indiano' di Fabrizio De André: era il 21 luglio 1981 quando il cantautore genovese pubblicò il suo decimo album in studio, entrato nella storia della musica italiana anche per la sua celebre copertina. Il titolo originale dell’opera portava infatti il nome e il cognome dell’artista, ma è stato ribattezzato in virtù del nativo americano, in sella ad un cavallo e con il fucile in mano, che vi campeggia.

Si tratta del ritratto ‘The Outlier’, realizzato nel 1909 dal pittore statunitense Frederic Remington. L’album - scritto con la collaborazione di Massimo Bubola e uscito circa un anno e mezzo dopo il sequestro di cui lo stesso De André fu protagonista, insieme all’allora compagna Dori Ghezzi - intreccia le questioni del West americano con i temi della drammatica esperienza del rapimento, avvenuto per mano dell’Anonima sequestri.

La storia del popolo della Sardegna, verso il quale De André non porterà mai rancore, e quella degli indiani d’America vengono ripercorse in parallelo, portando alla luce differenze ma anche analogie, a partire dalla colonizzazione di cui entrambe le genti sono state vittime. 'Quello che non ho', 'Supramonte', 'Ave Maria', 'Il canto del servo pastore' sono i titolo di alcuni dei più famosi testi contenuti nell’album.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie