Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Una stanza tutta per te, cinque autori si raccontano alla Holden

Una stanza tutta per te, cinque autori si raccontano alla Holden

Il 24/2 Ester Viola, Starnone, De Giovanni, Milone e Bussola

TORINO, 20 febbraio 2024, 12:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il 24 febbraio alla Scuola Holden si passerà un pomeriggio insieme a cinque autori che nella vita hanno cominciato la loro carriera facendo tutt'altro, ma che hanno finito per far diventare la scrittura il loro mestiere.
    L'appuntamento è in piazza Borgo Dora alle 14 e si starà insieme fino a sera per ascoltare le esperienze di Ester Viola, avvocata divorzista, Domenico Starnone, per anni insegnante in scuole medie, licei e istituti tecnici, Maurizio De Giovanni, che prima di scrivere gialli lavorava in banca, lo psichiatra Paolo Milone e Matteo Bussola, architetto e progettista edile prima di diventare fumettista.
    L'idea è che ognuno di loro racconti il proprio rapporto con la scrittura e il percorso che l'ha portato a scegliere di fare spazio alla narrazione nella propria vita, contro ogni ostacolo.
    Questo è forse il gesto più difficile per chi è agli esordi: riuscire a tener vivo il desiderio iniziale, non far spegnere il fuoco che illumina la volontà di scrivere in una vita già piena di impegni e responsabilità.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza