Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Iddu, il film su Matteo Messina Denaro con Germano e Servillo

Iddu, il film su Matteo Messina Denaro con Germano e Servillo

Grassadonia e Piazza raccontano il mistero del super boss

ROMA, 15 gennaio 2024, 16:38

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Iddu, in dialetto siciliano è lui, egli. Nel nuovo film di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza rimanda a Matteo Messina Denaro, il super ricercato morto nel settembre scorso, otto mesi dopo il suo arresto avvenuto il 16 gennaio 2023, dopo quasi trent'anni di latitanza, in un vicolo nei pressi della clinica privata La Maddalena a Palermo, nel quartiere San Lorenzo. Due dei nostri più grandi attori, Toni Servillo e Elio Germano, coinvolti sin dall'inizio nel progetto, recitano insieme per la prima volta per questo film che liberamente ispirato a un periodo della vita del boss mafioso racconta "la storia del mondo che gli volteggia spericolatamente intorno e protegge il mistero tragico e farsesco della sua prolungata latitanza. Un mondo nel quale gli azzardi e le crisi esistenziali non danno mai gli esiti sperati".
    Il film dei due registi siciliani le cui opere precedenti sono andate in molti festival, incluso Cannes, uscirà al cinema nel corso del 2024 (dopo una premiere alla Mostra di Venezia?), distribuito da 01 Distribution e avrà le musiche originali composte da Colapesce. Nel cast anche Daniela Marra, Barbora Bobulova, Fausto Russo Alesi, Giuseppe Tantillo e con Antonia Truppo, con la partecipazione di Tommaso Ragno. Iddu è stato girato quest'estate interamente in Sicilia Occidentale coinvolgendo anche i territori dove prevalentemente il boss di Castelvetrano ha esercitato il suo potere criminale.
    "Nella ricca storia criminale italiana, Matteo Messina Denaro e la sua trentennale latitanza sono un unicum. Quanto emerso nel corso degli anni dalle indagini e dalle cronache ci ha offerto - dicono Grassadonia e Piazza - la possibilità di scavare nella sua enigmatica personalità e fare luce sul variegato sistema di relazioni che la sua invisibile presenza ha nutrito. Nel nostro film, il latitante è il centro di una danza vorticosa di personaggi che nel sonno della ragione rincorrono sogni che finiscono sempre per trasformarsi in incubi. Incubi tragici e ridicoli".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza