Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Teatro: 'La teoria del caos' governa la crisi di coppia

Teatro: 'La teoria del caos' governa la crisi di coppia

Lorenzo e Lucia Lavia in prima nazionale al Biondo di Palermo

PALERMO, 09 gennaio 2024, 12:25

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Lorenzo e Lucia Lavia sono i protagonisti dello spettacolo "La teoria del caos", scritto da Arianna Mattioli e diretto dallo stesso Lorenzo Lavia, che debutta il 10 gennaio in prima nazionale nella Sala Strehler del Teatro Biondo di Palermo.
    Autore delle musiche è Giuseppe Ricca, i costumi sono di Dora Argento.
    La teoria del caos racconta una storia d'amore, nata tra i banchi dell'Università, tra un professore e un'ex allieva, con le problematiche legate al desiderio di un figlio che però non arriva. Ripercorrendo a ritroso la storia della relazione, si dipana la matassa che ha portato all'emergere di una crisi profonda dagli esiti drammatici. Se la percezione iniziale è quella di un'apparente normalità, pian piano si assiste allo svelarsi di un mondo sommerso, dal quale affiorano menzogne più o meno gravi, confessioni, risentimenti, fino all'ultima determinante e inaspettata verità.
    Chi è davvero Gregor? Un professore rivoluzionario e sognatore in disaccordo con il claustrofobico ambiente accademico o il responsabile morale di una delle pagine più nere della società contemporanea? E come fa Andrea a fidarsi di lui? Ispirato ad un fatto di cronaca, lo spettacolo mostra quanto il pensiero umano possa ferocemente orientare e manipolare pur mantenendo un'apparente integrità.
    "La teoria del caos - spiega l'autrice Arianna Mattioli - in matematica rappresenta quell'incognita inspiegabile e imprevedibile che può cambiare il corso di un qualsiasi procedimento o ragionamento logico. Esiste anche nelle relazioni di coppia e in quelle umane in generale: una sequenza di azioni o reazioni che conducono l'esistenza di qualcuno in una direzione differente da quella che avevano immaginato o previsto. Quella che inizialmente sembra una schermaglia quotidiana, pian piano svela un retroscena molto più grave, che ha a che fare con la deriva di teorie filosofiche realmente esistenti e pericolose. La crisi coniugale è la punta dell'iceberg di un progetto tanto ambizioso quanto distruttivo, che i protagonisti avevano deciso di perseguire insieme, ma che ha rappresentato una frattura insanabile dopo che qualcosa è andato lontano dalle previsioni".
    Repliche fino al 21 gennaio.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza