Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Da Palermo a Prato, omaggio a Scaldati a 10 anni dalla morte

Da Palermo a Prato, omaggio a Scaldati a 10 anni dalla morte

Venti giorni di spettacoli e mostre dedicati al drammaturgo

PALERMO, 28 novembre 2023, 12:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Venti giorni di spettacoli, proiezioni, mostre, incontri e performance, tutte gratuite, per conoscere, diffondere e rendere omaggio al drammaturgo palermitano Franco Scaldati nel decennale della sua scomparsa.
    Da Palermo a Prato, Enna, Messina, e Catania, dall'1 al 21 dicembre, "Il Poeta ha inventato i nomi", progetto speciale riconosciuto dal ministero della Cultura, dopo mesi d'attività si avvia alla conclusione.
    Il dicembre Scaldati prevede una rassegna con 4 film alla "maniera di Franco" al Cinema De Seta, una mostra fotografica, 4 focus e workshop tra Sicilia e Toscana, 3 laboratori di ricerca e 3 performances multidisciplinari. Si comincia con un nuovo allestimento della mostra "Franco Scaldati", a cura di Valentina Greco e Francesco Guttuso, dall'1 al 3 dicembre al Castello di Carini, con le fotografie di Nino Annaloro, Letizia Battaglia, Rita Cricchio e Claudia Uzzo. Segue una rassegna a cura di Umberto Cantone e Franco Maresco, al Cinema De Seta dei Cantieri culturali alla Zisa, con quattro film "alla maniera di Scaldati", a cominciare dall'attesa proiezione a Palermo, oltre 10 anni dopo, de "Il ritorno di Cagliostro" di Ciprì e Maresco (2 dicembre ), seguito da "Gli uomini di questa città io non li conosco. Vita e teatro di Franco Scaldati", di Franco Maresco (9 dicembre); "I Figli della violenza" di Luis Buñuel (13 dicembre) e "Diario senza date" (21 dicembre) primo lungometraggio di Roberto Andò, con Franco Scaldati.
    Una menzione a sé merita la presentazione di 3 inedite performances multidisciplinari che tra teatro e musica declinano il testo "Indovina Ventura", (15 e 16 dicembre , Spazio Franco), riproposto dai registi Giuseppe Massa, Margherita Ortolani e Giuseppe Provinzano che hanno intrecciato la messa in scena con la musica, in collaborazione con Serena Ganci, Dario Mangiaracina (La Rappresentante di Lista) e Angelo Sicurella.
    L'omaggio a Scaldati si conclude il 21 dicembre allo Spazio Franco dei Cantieri culturali della Zisa con "Scurò … Notturno Scaldati". In questa occasione saranno anche presentati il terzo e il quarto volume dell'opera omnia che ha appena ricevuto la nomination ai Premi Ubu.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza