Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Trattori a Sanremo, 'nessun rimpianto, il messaggio è passato'

Trattori a Sanremo, 'nessun rimpianto, il messaggio è passato'

Pitzalis: "Ora vietato mollare, non possiamo più fermarci"

CAGLIARI, 10 febbraio 2024, 12:54

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Alla fine siamo soddisfatti del comunicato letto da Amadeus. Certo, prima delle 17 ancora pensavamo di poter consegnare noi quella lettera sul palco.
    Abbiamo pensato anche a un blitz in sala stampa. Ma giusto per fare vedere che eravamo dei ragazzi puliti, indipendenti che vogliono solo rendere noti i problemi delle campagne italiane".
    Sono le parole di Fabio Pitzalis, agricoltore di Guasila, rappresentante sardo del drappello del movimento dei trattori da alcuni giorni a Sanremo proprio per fare conoscere, attraverso la vetrina del festival, le ragioni della protesta.
    "Nessun rimpianto - ha detto Pitzalis all'ANSA - il messaggio è passato. Non era un comunicato pericoloso o destabilizzante, non puntava il dito contro qualcuno. Parlava di noi. Ma anche del fatto che quello che riguarda l'agricoltura in Italia alla fine riguarda tutti gli italiani, non solo quelli che lavorano nelle campagne".
    E ora? "Ora non si molla - ha continuato - stasera rientro in Sardegna, domani do un'occhiata all'azienda. E poi si continua.
    Martedì saranno due settimane di lotta in Sardegna. Fermarsi adesso significherebbe buttare all'aria quanto già fatto. Ora programmiamo le prossime iniziative anche sentendo il coordinamento nazionale".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza