Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mahmood, dedico canzone alla Sardegna e a mia madre

Mahmood, dedico canzone alla Sardegna e a mia madre

Sulle spalle la bandiera dei quattro mori, simbolo dell'isola

SANREMO, 10 febbraio 2024, 10:13

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Dedico questa canzone alla Sardegna e a mia madre". Mahmood alla fine della sua esibizione, con la bandiera dei quattro mori, simbolo dell'isola, manda un pensiero alla terra di cui di cui è originaria la madre.
    Sul palco insieme a lui, per l'esecuzione di Come è profondo il mare, i Tenores di Bitti Remunnu 'E Locu che hanno aggiunto una strofa tratta da una loro poesia in lingua sarda composta da 9 strofe. Nello specifico cantano "Finis, de s'Oceanu violentu / Currer dias sas abbas piùs malas" che tradotto significa "Sulla somma dell'oceano violento correrei le acque più feroci". La frase sottolinea la forza del sentimento, che riesce a far superare anche le situazioni più difficili, le tempeste e il mare violento della vita.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza