Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Corte Conti: disavanzo Regione scende a 200 mln (-62%)

Corte Conti: disavanzo Regione scende a 200 mln (-62%)

Nel 2019 era di 534 milioni, parificato il rendiconto 2020

La Regione Sardegna resta ancora in una situazione di disavanzo nel 2020 (- 200 milioni) ma è in netto miglioramento (+62,4%) rispetto all'esercizio 2019 (-534,6 milioni): il saldo negativo si è ridotto infatti di 333,8 milioni di euro. E' quanto emerge dalla relazione sulla parifica del rendiconto generale per il 2020 di cui oggi le sezioni riunite della Corte dei Conti hanno pronunciato la regolarità.
    Si registra anche un disavanzo complessivo delle Aziende sanitarie pari a 32 milioni di euro: il dato però non è definitivo a causa dei ritardi nell'approvazione dei bilanci di esercizio delle Asl.
    Premesso che "il percorso di armonizzazione contabile si è dovuto adattare alle problematiche dell'emergenza sanitaria da Covid 19", i giudici evidenziano comunque delle criticità. Per esempio: la Regione non si è ancora dotata di un Collegio dei revisori dei conti nonostante le ripetute segnalazioni formulate in occasione dei precedenti Giudizi di parificazione "con conseguente carenza dell'essenziale attività di controllo dell'organo e del necessario raccordo tra i controlli interni e quelli svolti dalla Corte dei Conti". Il giudizio per l'esercizio 2020 contiene anche una serie di auspici: il primo sul fronte della battaglia dell'insularità affinché "lo Stato tenga nella giusta considerazione le specificità che derivano dalla condizione insulare della Regione".
    I giudici si dicono anche preoccupati per l'intendimento della Regione di ripristinare i cda negli enti partecipati che comporterebbe "una moltiplicazione dei costi che nei precedenti esercizi avevano subito una riduzione con l'introduzione dell'amministratore unico". Per quanto riguarda la spesa sul personale, "è in diminuzione rispetto al 2019: nel 2020 le assunzioni sono state inferiori a quelle programmate a causa dell'emergenza pandemica". Con riguardo al personale dell'ufficio stampa del presidente della Regione, nella relazione si ricorda "l'esclusione dell'automatica applicabilità del contratto collettivo nazionale giornalistico". Quanto agli aspetti finanziari della gestione, nel giudizio di parificazione la Corte fa presente che a fine esercizio 2020 sono state accertate entrate per 9 miliardi e impegnate spese per 7,9 miliardi, con un saldo positivo tra accertamenti e impegni pari a oltre un miliardo.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie