Sardegna

Area archeologica in centro Cagliari acquistata dallo Stato

In vico Lanusei testimonianze di epoca punica e romana

Testimonianze più di epoca punica, romana e tardo antica. E poi le tracce dei differenti utilizzi nel Settecento e nell'Ottocento. Un sito archeologico in pieno centro a Cagliari, in vico III Lanusei, ora è stato acquisito dallo Stato: l'area era di proprietà di un privato. Obiettivo: conservarlo, valorizzarlo e farlo conoscere a cagliaritani e turisti.

Lo scavo è opera della Soprintendenza con la collaborazione di un'equipe della cattedra di Scienze Antropologiche dell'Università di Cagliari. Hanno partecipato alla riscoperta anche un gruppo di allievi della Scuola di Specializzazione del Dipartimento di Scienze Archeologiche e Storico Artistiche dell'Università per la prima catalogazione dei reperti e di studenti e specializzandi delle cattedre di Archeologia Cristiana e Archeologia Medievale.

Lo Stato ha esercitato il diritto di prelazione proprio allo scopo di restituire alla collettività. Il sito era riemerso negli anni 1996-1997 durante i lavori per la realizzazione di un edificio privato. Un pezzo di storia di Cagliari soltanto intravisto una volta, nel corso dell'edizione del 2011 della manifestazione Monumenti Aperti.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie