Sardegna

R.cittadinanza a 58.293 famiglie sarde nel 2021, 751 revoche

Inps, 15.268 istanze Naspi e circa 80mila tra Cigo e in deroga

Tra gennaio e aprile 2021 in Sardegna il reddito o pensione di cittadinanza ha riguardato 58.293 nuclei familiari, con 115.475 persone coinvolte e un importo medio mensile di 519 euro. Il beneficio è stato revocato a 751 famiglie, con conseguente sospensione e avvio dell'azione di recupero del pregresso. I dati, aggiornati al 10 maggio, sono riportati nell'ultima rilevazione del Comitato regionale direzione regionale Inps.

Il reddito di emergenza, in favore dei nuclei familiari in difficoltà a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, è stato concesso a 15.568 nuclei, con un importo medio mensile di circa 525 euro. Per quanto riguarda la Naspi 2021, al 23 maggio, sono state presentate 15.268 domande, sono giacenti (istruite e da istruire) 875, mentre quelle definite (accolte e respinte) ammontano a 14.393, cioè il 94,27% del totale.

Infine sul fronte degli ammortizzatori sociali per i fondi di solidarietà sono state avanzate 18.885 richieste delle quali 14.910 accolte totalmente e 717 parzialmente. (82,75%); sulla cassa integrazione in deroga sono state definite 56.463 domande pari al 94,21% delle presentate, mentre in attesa di lavorazione ci sono 3.471 istanze; sono 27.897 le richieste per la Cig ordinaria pari al 97% delle presentate, mentre in attesa di lavorazione ci sono 967 domande; Infine per l'integrazione salariale SR41 sono state definite 156.141 domande pari al 99% ca. delle presentate, mentre in attesa di lavorazione ci sono 1.231 istanze.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie