Libri: "Cent'anni fa arrivò Lawrence", 12 voci lo raccontano

In libreria e formato e-book il volume curato da Copez e Follesa

Cento anni fa lo scrittore inglese David Herbert Lawrence visitò la Sardegna. Impressioni e ricordi sono poi stati riportati nel suo "Sea and Sardinia". Era il gennaio del 1921. Quel viaggio anticipa una moderna idea di un turismo esperienziale slegato dalle stagioni e alla ricerca di una Sardegna meno conosciuta. Si intitola "Cent'anni fa arrivò Lawrence" il volume in versione cartacea e formato digitale in libreria dal 13 aprile. Curato da Rossana Copez e Giovanni Follesa per Il Maestrale, nasce da un'idea dell'Associazione Due. L'e-book è impreziosito dagli scatti di Luca Spano.

Le voci di Giorgio Pellegrini, Marcello Fois, Maria Paola Masala, Luciano Marrocu, Cristina Caboni, Sonia Borsato, Giovanni Fancello, Antioco Floris, Nicola Lecca, Francesca Mulas Fiori, Davide Mariani e Gianluca Floris, si confrontano con l'esperienza dello scrittore inglese. Nei loro contributi prendono spunto dal celebre reportage per guardare alla Sardegna di oggi e offrire istantanee del presente alla luce del passato. Il volume mette in rilievo come "a distanza di un secolo la Sardegna che accolse Lawrence e sua moglie Frieda abbia forti analogie con quella contemporanea", scrive Rossana Copez.

Il racconto corale sulla Sardegna di oggi si intreccia al respiro lento del viaggio in treno dell'artista britannico su antiche carrozze. "Emerge da un lato il ritardo atavico dell'Isola nella industrializzazione, dall' altra i segnali di un seppur ancora incerto affacciarsi di una idea di futuro", sottolinea Giovanni Follesa. Una immagine fortemente auspicata della Sardegna, terra ideale per un turismo culturale etico, sostenibile e con il piacere della scoperta.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie