Dl agosto: consulenti, tagliare sprechi per ridurre le tasse

Giorgini (Ordine), c'è timore per penalizzazione professionisti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 10 AGO - Una "importante diminuzione dell'Irpef da realizzarsi attraverso la maxi-riforma fiscale annunciata dal ministro Roberto Gualtieri potrà essere concretizzata, solo a fronte di una effettiva e reale' spending review' da parte del Legislatore", giacché "se non diminuiscono le spese e, in particolar modo, non si eliminano gli sprechi e le rendite di posizione, così riducendo le necessità di cassa, nessun effettivo alleggerimento delle imposte potrà essere effettuato". Parola del vicepresidente del Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro Sergio Giorgini che, interpellato dall'ANSA, esprime l'opinione della sua categoria sulle ipotesi dell'Esecutivo per effettuare una revisione dell'assetto tributario del Paese, con particolare riferimento all'Irpef. Per il professionista, poi, "l'annunciato intervento sulla riforma delle detrazioni e dei sussidi ambientali finalizzato a riequilibrare "vecchie ingiustizie e arretratezze" con la riduzione delle attuali agevolazioni - quali, ad esempio, gasolio agricolo e carburanti per navi - sembra anticipare un ulteriore carico impositivo sul mondo produttivo a favore di ulteriori sussidi, anche di natura assistenziale, nei confronti dei soggetti con minor reddito", e si teme che "la possibile introduzione della proporzionalità pura dell'imposta in luogo dell'attuale sistema progressivo per scaglioni di reddito e la contestuale abolizione di alcune detrazioni, potrebbe di fatto comportare, contrariamente alla 'ratio' della riforma annunciata, l'aumento dell'imposta effettiva". Per Giorgini, pertanto, "pur essendo ancora presto per comprenderne i riflessi pratici della riforma 'in itinere', allo stato, sembra solamente una rimodulazione del carico fiscale senza un effettivo taglio delle imposte, con particolare penalizzazione per imprese e i professionisti", conclude. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie