Professioni

Pmi: Aidc (commercialisti), sì a finanziamenti dai privati

Sindacato, 2.000 mld depositi banche, risparmio da far fruttare

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Far sì che "le imprese possano disporre della possibilità di finanziamento da parte di investitori privati tramite piattaforme di raccolta online". A lanciare l'idea il presidente Aidc (Associazione italiana dottori commercialisti) Andrea Ferrari, oggi, nel corso del IX meeting nazionale del sindacato, a Roma. Si tratterebbe, recita una nota, di modalità che porterebbero "benefici ad entrambe le parti: le imprese potrebbero contare del supporto economico di investitori privati, mentre i risparmiatori avrebbero l'occasione di rendere produttivo il risparmio, oggi messo a rischio dall'andamento dell'inflazione. A tutela del risparmiatore, la figura del commercialista che, presidiando il portale, potrebbe attestare la solidità delle imprese che richiedono l'ammissione al sistema, contenendo così il rischio dell'investimento", si legge. In base alle elaborazioni dell'Aidc "i depositi nelle casse delle banche ammontano ormai alla cifra record di 2.000 miliardi, una media di 30.000 euro a risparmiatore. E l'andamento dei prezzi rende sempre più concreto il rischio che l'inflazione possa erodere i capitali", si chiude la nota. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie